le notizie che fanno testo, dal 2010

Migranti: via libera a missione navale EuNavFor contro gli scafisti

A maggio WikiLeaks aveva pubblicato alcuni documenti classificati dell'Unione europea che svelano i dettagli di un vero e proprio intervento militare in Libia per contrastare il flusso di migranti. Oggi, arriva il primo via libera "ufficiale" alla missione navale europea EuNavFor contro gli scafisti ed i trafficanti.

A maggio WikiLeaks aveva pubblicato alcuni documenti classificati dell'Unione europea che svelano i dettagli di un vero e proprio intervento militare in Libia per contrastare il flusso di migranti che attraversano il Mediterraneo per raggiungere le coste dell'Italia. Oggi, arriva il primo via libera "ufficiale" alla missione navale europea EuNavFor contro gli scafisti ed i trafficanti. Il Consiglio UE dei ministri degli Esteri ha infatti approvato all'umanità l'invio, entro una settimana, di navi, sottomarini, aerei e droni in prossimità delle coste della Libia. Per arrivare alla distruzione dei barconi, però, la missione europea EuNavFor dovrebbe prima attendere una risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, il quale deve autorizzare l'uso della forza nelle acque territoriali libiche. A capo della missione è il contrammiraglio Enrico Credendino che avrà a disposizione 5 navi militari, tra cui la portaerei italiana 'Cavour', 2 sottomarini, 3 aerei da ricognizione, 2 droni, 3 elicotteri e "un migliaio" di soldati.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: