le notizie che fanno testo, dal 2010

Migranti, Austria contro opzione nucleare: con visti UE controlli al Brennero

Dopo che il Times ha rivelato che l'Italia vorrebbe concedere 200mila visti temporanei validi per l'Unione europea ai migranti, l'Austria avverte: "Con questa sorta di lasciapassare, proteggeremmo la frontiera del Brennero".

All'Austria e all'UE in generale non piace "l'opzione nucleare" che il governo italiano starebbe mettendo al vaglio per gestire il grande flusso di migranti in arrivo dal Mediterraneo. Secondo le indiscrezioni del Times, l'Italia infatti vorrebbe concedere 200mila visti temporanei validi per l'Unione europea ai migranti che sbarcano sulle coste del nostro Paese.
Da Bruxelles però i ministri degli Esteri dell'Unione hanno ricordato che la Commissione, appena il 4 luglio scorso, aveva chiesto esplicitamente di "evitare di fornire documenti di viaggio ai richiedenti asilo per prevenire movimenti secondari" di migrazione tra i Paesi UE.
Se l'Italia consegnerà ai migranti questa "sorta di lasciapassare, proteggeremmo la frontiera del Brennero. Di certo non permetteremmo che la gente possa liberamente andare a nord", assicura quindi il giovane ministro degli Esteri austriaco Sebastian Kurz, leader del Partito Popolare.
"I visti umanitari sarebbero inaccettabili. In caso di introduzione, scatterebbero subito i controlli" alla frontiera, avverte anche il ministro degli Interni dell'Austria Wolfgang Sobotka.

© riproduzione riservata | online: | update: 18/07/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Migranti, Austria contro opzione nucleare: con visti UE controlli al Brennero
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI