le notizie che fanno testo, dal 2010

Immigrazione, Migliore(PD): a Treviso come Casale San Nicola forze xenofobe mettono in atto sciacallaggio politico

"Assistendo alle scene di aperta ostilità nei confronti di inermi profughi viene da dire che siamo di fronte a una gigantesca operazione di sciacallaggio politico da parte di alcune forze dichiaratamente xenofobe, a partire dalla Lega di Salvini. A Treviso, come a Casale San Nicola, va in scena la rappresentazione del peggior fondo demagogico e violento di queste organizzazioni", così in una nota Gennaro Migliore, membro del PD .

"Assistendo alle scene di aperta ostilità nei confronti di inermi profughi viene da dire che siamo di fronte a una gigantesca operazione di sciacallaggio politico da parte di alcune forze dichiaratamente xenofobe, a partire dalla Lega Nord di Matteo Salvini. A Treviso, come a Casale San Nicola, va in scena la rappresentazione del peggior fondo demagogico e violento di queste organizzazioni. Le dichiarazioni e le coperture politiche sono di Salvini, mentre il braccio armato è dei fascisti di Casa Pound. Si tratta di atti che mettono a rischio l'incolumità e la sicurezza dei richiedenti asilo, delle forze di polizia e degli stessi abitanti dei quartieri" riferisce in una nota Gennaro Migliore, ex deputato di Sel passato al PD ed attuale presidente della Commissione d'inchiesta sul sistema di accoglienza, identificazione e trattenimento dei migranti.
"Le forze responsabili, a partire dal governo nazionale, si stanno impegnando a rendere più efficiente il sistema di protezione umanitaria e quello dell'accoglienza. Un primo positivo contributo c'è stato ieri con un emendamento che ha potenziato gli organici giudiziari, per accorciare i tempi di esame dei ricorsi dei migranti. La stessa commissione d'inchiesta sul sistema di identificazione e accoglienza sta agendo per segnalare le anomalie e le possibili soluzioni di problemi che esistono sul nostro territorio. Siamo dalla parte delle amministrazioni locali e dei cittadini, che nella grandissima loro parte hanno dato prova di sostenere con responsabilità e umanità l'afflusso dei migranti che scappano dalle persecuzioni e dalle violenze. Mettiamo in guardia i cittadini dai demagoghi che vogliono sfruttare le sofferenze di qualche incolpevole profugo per il loro vantaggio elettorale. Non si tratta solo di sciacallaggio, ma anche di un vero e proprio imbroglio, visto che la attuale situazione di difficoltà dipende dalle scelte che i governi di destra hanno compiuto: dalla dichiarazione dello stato d'emergenza nel 2011 alle leggi sbagliate e dannose come la Bossi-Fini. Dire no alla violenza non è un optional è un dovere civile e morale" conclude infine Migliore.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: