le notizie che fanno testo, dal 2010

Cantone: business su migranti è sistema diffuso. Fratelli d'Italia, Rampelli: governo fiancheggia malaffare

Raffaele Cantone afferma che sulla gestione dei migranti "c'è chi ha abusato dell'emergenza" e che "il sistema è molto più diffuso di quanto apparso a Roma". Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d'Italia, denuncia: "Governo e Parlamento andrebbero processati per fiancheggiamento al malaffare".

"Apprezziamo la lucidità del presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone. Sulla gestione dell'immigrazione era evidente, e non solo per le intercettazioni di Buzzi, che vi fossero interessi speculativi da parte di talune cooperative rosse e bianche talvolta infiltrate da organizzazioni criminali. Era di una evidenza solare, ma Governo e Parlamento hanno preferito nascondersi e per questo andrebbero processati per fiancheggiamento al malaffare" afferma in una nota Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d'Italia.
"Noi abbiamo invece la coscienza limpida, avendo denunciato fin dall'inizio dell'operazione Mare Nostrum la artata confusione creata nei sistemi di accoglienza per rendere più facili gli arricchimenti impropri fatti sulla pelle dei disperati. - prosegue l'esponente di FdI - È incredibile che Renzi abbia consentito il furto reiterato di soldi pubblici favorendo l'immigrazione clandestina. Ora il Parlamento si penta della sua superficialità e colmi i buchi legislativi che rendono per i criminali travestiti da operatori sociali l'assistenza agli immigrati più redditizia del traffico di droga."
Raffaele Cantone, durante l'audizione davanti alla Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza, identificazione e trattenimento dei migranti, ha infatti denunciato che "in alcune Regioni il legame tra gestione illecita" dei servizi agli immigrati e relativi appalti "e la criminalità organizzata rischia di essere confermata da futuri controlli", aggiungendo: "C'è chi ha abusato dell'emergenza e ho la sensazione che il sistema sia molto più diffuso di quanto apparso a Roma". Cantone precisa infatti che la gestione dei migranti "deve essere gestito con logiche di trasparenza che non sempre in questo momento si sono verificate negli appalti affidati" per la gestione dei Cie

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: