le notizie che fanno testo, dal 2010

Alzheimer: dal cervello allenato alla geolocalizzazione / SPECIALE

In questo speciale sull'Alzheimer abbiamo riunito una varietà di articoli per ricordare l'impatto di questa malattia nella nostra società. Giornate mondiali, protocolli per la geolocalizzazione dei malati, diete benefiche a base di vino rosso e cervello allenato. Mentre l'Italia va verso un'emergenza sanitaria e sociale, dagli ambiti più disparati arrivano speranze e notizie sulla malattia di Alzheimer. In questa carrellata un po' di spunti.

[12/01/2017]  "L'Italia è uno dei Paesi europei col maggior numero di anziani e oltre un milione di questi presenta un forte deficit cognitivo o forme di demenza senile grave, come la malattia di Alzheimer. - riferisce in una nota il CNR - Per quest'ultima patologia, non esistendo terapie ...
leggi tutto>>

[13/12/2016]  In Giappone è partita la sperimentazione di un particolare QR Code che viene applicato all'unghia delle persone anziane affette da demenza. Il QR Code, grande un 1 centimetro, è stato prodotto dalla società Iruma con sede a Tokyo con l'obiettivo di aiutare le ricerche degli anziani ...
leggi tutto>>

[21/09/2015]  In occasione della Giornata Mondiale dell'Alzheimer e del IV Mese Mondiale Alzheimer, la Federazione italiana Alzheimer Italia organizza una serie di manifestazioni e convegni in tutta Italia per ricordare, ed il verbo non è scelto a caso, i progressi della scienza e le nuove frontiere dell'assistenza ...
leggi tutto>>

[21/09/2015]  "Oggi è la 'Giornata Internazionale del malato di Alzheimer', la malattia più diffusa tra le forme di demenza, con quasi 1 milione e 250 mila di malati in Italia e circa 46 mln nel mondo. Ogni 3 secondi, nel mondo, una persona si ammala per demenza e l'Alzheimer ne è la forma più comune ( 60% di tutti i casi di demenza ). E' necessario che la ricerca scientifica sulle cause si sviluppi ulteriormente, così come è altrettanto importante che nella programmazione socio-sanitaria e nella organizzazione dei servizi, anche domiciliari ...
leggi tutto>>

[15/07/2015]  Da qualche tempo, ormai, la cura per ogni male sembra dover passare necessariamente dai geni. Uno studio condotto dalla Washington University School of Medicine ipotizza infatti che osservando i cambiamenti dei biomarcatori durante la mezza età sarà possibile prevedere l'insorgenza dell'Alzheimer prima ancora che compaiono i primi sintomi ...
leggi tutto>>

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Alzheimer: dal cervello allenato alla geolocalizzazione news
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI