le notizie che fanno testo, dal 2010

Fai click sulla voce che ti interessa:




• Gentili lettori, siamo in 'beta'!


• Chi siamo, redazione e contatti


• Politica 'editoriale'


• Termini e condizioni di utilizzo del sito


• Privacy


• Informativa estesa sui cookie


















Gentili lettori,

Come avrete forse notato sopra il nostro logo compare la scritta "beta".
Questo sta a significare che attualmente stiamo lavorando per migliorare il nostro servizio con nuove soluzioni software, di impaginazione e di navigazione.
Siamo ora arrivati ad una "beta avanzata", come i più attenti di voi avranno notato.
Da parecchi mesi stiamo effettuando modifiche sostanziali (e continue) al software di pubblicazione di Mainfatti.it.
Si tratta di un'operazione piuttosto complessa, lunga e delicata dato che la piattaforma software di Mainfatti.it non solo è totalmente "made in Italy", ma sviluppata in maniera originale ed esclusiva unicamente per il nostro blog d'attualità.
Ogni giorno potrete notare qualche piccolo miglioramento e novità, sperando che leggerci possa essere sempre più piacevole e interessante. Grazie per l'affetto che ci dimostrate da sette anni.
lo staff
22 settembre 2017



[• torna al menù •]

















Chi siamo, redazione e contatti


Mainfatti.it è un blog di attualità e una risorsa informativa indipendente
della rete nata sul web nel 2010.
Collaborano a Mainfatti giornalisti che credono articolo 21 della Costituzione italiana e sono consapevoli che l'Italia, per quanto riguarda la libertà di stampa, è un Paese considerato "partly free" (parzialmente libero) nella Global Press Freedom Rankings 2017 (la classifica mondiale sullo stato della libertà di stampa di Freedom House) e nella World Press Freedom Index di Reporters Without Borders del 2017 si trova al 52° posto, proprio mentre si prepara una legge che potrebbe minare definitivamente la libertà di espressione per la stampa libera.

Mainfatti.it viene aggiornato senza alcuna periodicità o scadenza, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale e della volontà di scrivere, pertanto non rappresenta una testata giornalistica nè un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001.

Mainfatti.it non riceve nessun tipo di finanziamento pubblico, privato o partitico e si basa sulla solidarietà e sul volontariato di chi vi partecipa, vive di pubblicità e di divina Provvidenza.


Capo Editor: Sante Mapelli Morro

Editors: Giampiero Zoffoli, Maurizio Maria Corona, Mirco Misoni

In redazione online (team authors): Remo Forbis, Bruno Porta Ballai, Fabia Scanisich, Franco Losci, Zerca Majlovich, Ileana Sgombri, Fabrizio Laure, Iginio Santi, Zara Marini Silvi, Jessica Montani, Deborah Nardinelli, Silvio Scazola, Filomena Darelli, Tommaso Cicconi, Sante Sallusti, Monia Manna.



Per contattare qualunque editor, author o la redazione scrivi a:
email redazione
(Nell'oggetto eventualmente indicare il nome e il cognome dell'editor/author)

Non esitare a contattarci! Per qualsiasi informazione, segnalazione e richiesta siamo a tua disposizione, scrivi a:
email feedback

Per comunicati stampa, iniziative, ecc. questa è la email giusta:
email comunicati

Per la pubblicità su Mainfatti.it non esitare a scrivere a:
email comunicati

[• torna al menù •]

















Politica 'editoriale'


La politica 'editoriale' di Mainfatti è molto semplice: l'onestà verso il lettore.
Il nostro sito, anche se non rappresenta una testata giornalistica nè un prodotto editoriale (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001) - ecco perché usiamo le virgolette - non vuol dire che non abbia una politica verso il suo lettore, anzi!

Innanzitutto non risponde ad nessun "padrone" dato che, lo ricordiamo ancora, Mainfatti è indipendente, non riceve nessun tipo di finanziamento pubblico, privato o "partitico" (o para politico, come spesso accade).
Portiamo avanti queste pagine di libera espressione grazie alla pubblicità, alla solidarietà e al volontariato di chi ci scrive e, naturalmente, soprattutto grazie alla divina Provvidenza.

Per questo è importante per noi sottolineare con orgoglio, visti i tempi decadenti, squallidi ed orwelliani (non solo nel giornalismo e nelle news del web), l' anticonformismo 'editoriale' del nostro blog, dato che Mainfatti da sempre non pubblica:

advertorial (cioè degli articoli pubblicitari mascherati da informazione, sempre più comuni e scorretti e che non sono mai indicati come tali);

articoli scritti da influencer commerciali o politici;

notizie false (ora si chiamano fake news);

articoli a pagamento e "publiredazionali" (mascherati da articoli);

"non notizie" (ricette, trucchi, photogallery, oroscopi, etc);

articoli in syndication;

articoli frutto di "social marketing", di "article marketing";

articoli di collaboratori 'mercenari' (con all'interno i cosiddetti "link follow verso risorse esterne");

articoli con pubblicità nascosta, occulta o link a pagamento;

articoli creati per "nascondere" link a pagamento;

articoli creati e costruiti per promuovere un brand commerciale
(una volta nel giornalismo si chiamavano volgarmente "marchette" ed il web, purtroppo, ne è zeppo);

articoli con fotografie o tematiche volutamente non adatte ai minori;

articoli "ripetuti" con lo stesso contenuto ma col titolo "cambiato" (altra specialità, anche di qualche webmajor, che però viene premiata da alcuni aggregatori e motori di ricerca, stranamente...);

articoli "clone", "duplicati" o scritti (o ripubblicati col "trucco") per saturare una notizia (e quindi per essere "primi" sugli aggregatori di news, altra specialità di alcune webmajor);

La nostra politica editoriale comprende una lotta senza quartiere contro la piaga tutta italiana dell'analfabetismo funzionale. Per questo cerchiamo, refusi ed errori a parte, di usare ancora i congiuntivi ed un registro linguistico che non abbrutisca ulteriolmente il lettore affetto da AF.

Inoltre il nostro blog è orgoglioso di:

non comprare traffico per aumentare le "visite";

non "ingannare" i motori di ricerca e quindi i lettori in cerca di notizie (link building, etc);

non comprare "click" e non usare "spammer bot";

non spammare sui social network;

non produrre "link baiting";

non essere una squallida "news farm" di un'azienda per la promozione diretta o indiretta del suo brand (commerciale o politico che sia);

Inoltre Mainfatti da sempre non "traccia" il suo lettore, non utilizza pubblicità invasiva, tanto che ogni articolo ha alcuni riquadri ben definiti e riconoscibili dedicati all'ADV.

Inoltre la piattaforma software di Mainfatti è disegnata per avere un basso impatto energetico, per essere il più possibile accessibile a tutti, per non "scaricare" le batterie di smartphone e tablet e il nostro server usa 100% di energia verde (0% di emissioni di CO2).




[• torna al menù •]

















Termini e condizioni di utilizzo del sito


1. Oggetto

State visitando il sito internet www.mainfatti.it (il "Sito").
Consigliamo di leggere attentamente il presente documento contenente i termini e le condizioni di navigazione ("Condizioni di Utilizzo del Sito") prima di accedere al Sito.
Eseguendo l'accesso e utilizzando il Sito, si accettano incondizionatamente e irrevocabilmente le Condizioni di Utilizzo del Sito. Se non si intende accettare le Condizioni di Utilizzo del Sito, La preghiamo di uscire immediatamente dal Sito.
L'utente dichiara di possedere i diritti e la capacità giuridica per utilizzare il Sito in conformità con le Condizioni di Utilizzo del Sito. L'utente comprende ed accetta espressamente che l'uso del sito Mainfatti.it è a suo esclusivo rischio e pericolo.
Per utilizzare il presente Sito, l'utente accetta di manlevare il proprietario del Sito da qualsiasi responsabilità, costo, onore e spesa risultante dall'utilizzo del Sito da parte dell'utente.
Il Sito è un blog d'attualità / una risorsa informativa della rete e viene aggiornato senza alcuna periodicità o scadenza, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale e della volontà di scrivere, pertanto non rappresenta una testata giornalistica nè un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001.
Mainfatti.it non riceve nessun tipo di finanziamento pubblico o privato e si basa sulla solidarietà e sul volontariato di chi vi partecipa.
Il termine "redazione" quando è usato, è da intendersi in senso lato e largo, ovvero nel senso di un gruppo di lavoro dove le persone collaborano, nella massima libertà di tempi e modi, spazi e distanze, singolarmente o collettivamente, al coordinamento e alla stesura dei contenuti.
Il service provider del Sito è Hetzner Online GmbH, Germania.

2. Modifica dei Termini
Ci riserviamo il diritto di modificare le Condizioni di Utilizzo del Sito in qualsiasi momento e senza alcun preavviso. I termini modificati diventano effettivi una volta pubblicati sul Sito e non avranno alcun effetto retroattivo su disposizioni contrattuali precedenti stipulate sul Sito. L'utente che continua a utilizzare il Sito una volta apportate le modifiche accetta implicitamente le Condizioni di Utilizzo del Sito modificate.

3. Modifiche al Sito
Ci riserviamo di migliorare o modificare le informazioni, i servizi, i prodotti e gli altri accessori contenuti all'interno del Sito, oppure chiudere il Sito in qualsiasi momento senza alcun preavviso.

4. Diniego di garanzia e limitazione di responsabilità
Informazioni generali
L'accesso e l'utilizzo di software e altro materiale su o tramite il presente Sito è a rischio esclusivo dell'utente. Il proprietario del Sito non garantisce alcuna affidabilità, stabilità o assenza di virus relativamente a tale software e/o Sito. Il proprietario del Sito non potrà essere ritenuto in alcun modo responsabile degli eventuali danni, diretti od indiretti, cagionati dall'accesso al sito ovvero dall'impossibilità di accedervi e/o dal suo utilizzo tra i quali le infezioni da virus informatici, che le apparecchiature dei visitatori dovessero patire a causa dell'accesso e/o dell'interconnessione con questo sito o del download di eventuali contenuti.
Il Sito viene realizzato con la massima attenzione e cura, tuttavia il proprietario del Sito non si assume alcuna responsabilità circa la presenza di errori, l'esattezza e/o il costante aggiornamento delle informazioni in esso contenute.
Il proprietario del Sito non risponde in alcun modo dei danni che possano derivare a persone fisiche o enti dalla presenza di notizie e/o approfondimenti non aggiornati, errati o incompleti.
Altresì si riserva il diritto di modificarne i contenuti, i servizi e/o revocare l'accesso alle pagine in qualsiasi momento e senza alcun preavviso.
Sono state intraprese misure significative per garantire l'accuratezza delle informazioni fornite all'utente tramite il Sito.
Tuttavia, non è possibile verificare la correttezza di tutte le informazioni fornite da fonti esterne, ad esempio fornitori di altre informazioni o eventuali terze parti collegate al Sito.
Col fare uso o tentare di fare uso del Sito il visitatore riconosce e accetta espressamente che tale sito Web e le informazioni e i materiali in esso contenuto vengono forniti nello stato in cui si trovano senza garanzie di alcuna sorta, nè esplicite nè implicite, comprese, senza limitazione, garanzie in merito al funzionamento, continuità, assenza di virus o errori del sito; garanzie di titolo; garanzie in merito all'affidabilità, riservatezza, accuratezza, tempestività, autenticità, completezza e attendibilità delle informazioni, contenuti, servizi o altro forniti attraverso questo Sito; o garanzie di commerciabilità o di adeguatezza a uno scopo specifico.
Il nostro obiettivo è assicurare l'accessibilità al Sito senza interruzioni e la trasmissione delle informazioni priva di errori. Tuttavia, a causa della natura di Internet, quanto precedentemente affermato non può essere garantito e sarà possibile interrompere o modificare il servizio di navigazione del Sito senza alcun preavviso. Inoltre, l'accesso al Sito può essere occasionalmente sospeso o limitato per consentire la risoluzione di problemi, la manutenzione o l'introduzione di nuovi servizi. Si cercherà comunque di limitare la frequenza e la durata di tali interventi. Si declina qualsiasi responsabilità per la mancata disponibilità del Sito in determinati periodi.

Diniego di garanzia
Nella misura massima consentita dalla legge in vigore, si declinano tutte le garanzie relative alle informazioni, ai prodotti e ai servizi pubblicati dai inserzionisti terzi sul Sito.

Limitazione di responsabilità
Fatto salvo il caso di dolo o colpa grave, il proprietario del Sito non sarà in alcun caso responsabile per qualsiasi danno diretto, straordinario, indiretto, incidentale, consequenziale (inclusa, ma senza limitazione, la perdita di guadagno o utile) risultante da: (I) accesso al Sito, utilizzo del Sito, ritardo, impossibilità di utilizzare il Sito o qualsiasi altra informazione pubblicata da inserzionisti terzi sul Sito; oppure (II) disponibilità e utilità di prodotti e servizi pubblicizzati o messi in vendita da inserzionisti terzi sul Sito. Tutti i diritti non espressamente concessi sono riservati.

5. Manleva
Per utilizzare il presente Sito, l'utente accetta di manlevare il proprietario del Sito da qualsiasi responsabilità, costo, onore e spesa risultante dall'utilizzo del Sito da parte dell'utente.

6. Foro competente
Per ogni eventuale lite che insorgesse in merito a questo Sito, l'utente accetta la giurisdizione dello Stato Italiano e, in ogni caso, l'applicazione della legge italiana indipendentemente dal proprio domicilio o dalla propria sede. Il foro competente è quello di Sassari.


7. Link a siti Web di terze parti
Il Sito potrebbe contenere link e collegamenti a siti Internet gestiti da terze parti. Mainfatti.it non gestisce né controlla in alcun modo le informazioni, i contenuti, i prodotti o i servizi offerti dai siti delle suddette terze parti. Link e collegamenti di terze parti vengono inclusi a solo vantaggio dell'utente e non costituiscono approvazione ufficiale da parte di Mainfatti.it. L'utente si assume la piena responsabilità per l'utilizzo di link e collegamenti indici di terze parti.

8. Limitazioni di utilizzo
L'utente accetta di utilizzare il Sito esclusivamente per usufruire dei servizi offerti da Mainfatti.it. L'utente accetta di non abusare del Sito. Gli "abusi" includono, senza limitazione, l'utilizzo del Sito per:
- calunnia, molestia, persecuzione, minaccia, abuso o altra violazione dei diritti stabiliti dalla legge.
- Qualsiasi danno o interferenza alle attività di computer e software altrui, inclusi, senza limitazione, il caricamento, il download o la trasmissione di file corrotti o di virus.
- Violazioni relative a proprietà intellettuale, pubblicità o diritti sulla privacy, inclusi, senza limitazione, il caricamento, il download o la trasmissione di materiali o software.
- Omissioni o rappresentazioni errate di origine e diritti su file durante il caricamento o il download, inclusi, senza limitazione, l'omissione di linguaggi proprietari, informazioni su autore, licenza, copyright e marchio di registrazione.
- Trasmissione, pubblicazione o altra divulgazione di segreti commerciali o qualsiasi altro materiale o informazione proprietari confidenziali o protetti.
- Download o caricamento di file la cui distribuzione sul Sito risulti illegale.
- Trasmissione di informazioni o software ottenuti dal Sito o copia, creazione, visualizzazione, distribuzione, licenza, esecuzione, pubblicazione, ricreazione, riproduzione, vendita o trasferimento di materiale proveniente dal Sito.
- Carico eccessivo dell'infrastruttura del Sito.
- Utilizzo fraudolento di password o numero ID durante l'accesso al Sito o dissimulazione dell'identità di terzi o dell'autorizzazione ad agire in vece di terzi.
- Violazione delle Condizioni di Utilizzo del Sito secondo qualsiasi altra modalità.

9. Informazioni su copyright e marchi registrati
Tutti i contenuti del Sito, compreso il Layout del Sito: Copyright © Mainfatti.it 2010 - 2017. Tutti i diritti riservati. Il presente Sito è disponibile per uso personale dell'utente. L'utente non è autorizzato modificare, copiare, trasmettere, visualizzare, eseguire, riprodurre, pubblicare, autorizzare, creare materiale proveniente da trasferimento o vendita di informazioni, software, prodotti o servizi ottenuti sul Sito. Mainfatti.it e qualsiasi altro nome di marchio o prodotto di Mainfatti.it a cui si fa riferimento, sono marchi di servizio o marchi di servizio registrati o in corso di registrazione del proprietario del Sito. Altri nomi di prodotti e società menzionati potrebbero essere marchi registrati dei rispettivi proprietari. Alcuni contenuti e/o foto presenti sul Sito possono essere stati presi da Internet, in quanto valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori dovessero ritenere in qualsivoglia modo lesiva la suddetta pubblicazione, potranno segnalarlo alla redazione all'indirizzo e-mail redazione[at]mainfatti.it, che provvederà prontamente alla rimozione.


[• torna al menù •]

















Privacy


Mainfatti.it ha a cuore la privacy dei lettori.
Pertanto, ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 segnaliamo che Mainfatti.it non raccoglie e non tratta alcun tipo di dato personale per fini commerciali o di altro tipo.
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio lato server, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Ci riferiamo ad esempio all'indirizzo IP. Questi dati potrebbero venire utilizzati in rari casi al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime e generiche sull'uso del sito e per controllare il corretto funzionamento dello stesso e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. Per quanto riguarda l'utilizzo di cookie su questo sito leggi "l'informativa estesa sui cookie".

[• torna al menù •]

















Informativa estesa sui cookie


Il Garante della Privacy con il provvedimento "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014" (Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014) ha imposto ai siti una nuova politica sui cookies ("cookie") nei confronti degli utenti-lettori.
Con questo documento, in ottemperanza alle nuove regole e ai sensi degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 ("codice privacy"), Mainfatti.it spiega ai lettori quali cookie vengono utilizzati dal sito.

Ma innanzitutto che cosa è un cookie?
Oltre la definizione di Wikipedia (che spiega come il "biscotto" digitale abbia una origine UNIX), è proprio il Garante della Privacy a spiegarlo bene nel documento già citato : "I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l'utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. "terze parti"), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando. I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.".

Detto questo, per capire meglio come funzionino i cookie, lo stesso Garante spiega che esistono sostanzialmente due tipi di cookie, cioè quello "tecnico" e quello "di profilazione".

Spiega ancora il Garante della Privacy: "I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di 'effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio' (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee." "I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell'ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull'uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l'art. 122 del Codice laddove prevede che "l'archiviazione delle informazioni nell'apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l'accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l'utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all'articolo 13, comma 3" (art. 122, comma 1, del Codice)."

Quali cookie installa Mainfatti.it?
Mainfatti.it per suo conto installa UN SOLO COOKIE TECNICO sul computer dell'utente ed è quello che serve a far funzionare "il banner contenente informativa breve e richiesta di consenso", come lo chiama il Garante stesso. Il cookie si chiama "IC" ed è valido di default per un anno.
Mainfatti.it pertanto NON UTILIZZA DIRETTAMENTE ALCUN COOKIE DI PROFILAZIONE ma solamente dei cookie tecnici, rispetto ai quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’utente.

Inoltre Mainfatti.it NON UTILIZZA ALCUN COOKIE DI ANALYTICS per tracciare l'utente e per carpirne la sua classificazione socio-demografica.



Cookie di terze parti su Mainfatti.it
E' molto utile a questo punto leggere come il Garante della Privacy descriva il "nostro" ruolo al paragrafo "Soggetti coinvolti: editori e 'terze parti': "Un ulteriore elemento da considerare, ai fini della corretta definizione della materia in esame, è quello soggettivo. Occorre, cioè, tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell'utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l'utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come "editore") o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. "terze parti").
Sulla base di quanto emerso dalla consultazione pubblica, si ritiene necessario che tale distinzione tra i due soggetti sopra indicati venga tenuta in debito conto anche al fine di individuare correttamente i rispettivi ruoli e le rispettive responsabilità, con riferimento al rilascio dell'informativa e all'acquisizione del consenso degli utenti online.
Vi sono molteplici motivazioni per le quali non risulta possibile porre in capo all'editore l'obbligo di fornire l'informativa e acquisire il consenso all'installazione dei cookie nell'ambito del proprio sito anche per quelli installati dalle "terze parti".
In primo luogo, l'editore dovrebbe avere sempre gli strumenti e la capacità economico-giuridica di farsi carico degli adempimenti delle terze parti e dovrebbe quindi anche poter verificare di volta in volta la corrispondenza tra quanto dichiarato dalle terze parti e le finalità da esse realmente perseguite con l'uso dei cookie. Ciò è reso assai arduo dal fatto che l'editore spesso non conosce direttamente tutte le terze parti che installano cookie tramite il proprio sito e, quindi, neppure la logica sottesa ai relativi trattamenti. Inoltre, non di rado tra l'editore e le terze parti si frappongono soggetti che svolgono il ruolo di concessionari, risultando di fatto molto complesso per l'editore il controllo sull'attività di tutti i soggetti coinvolti.
I cookie terze parti potrebbero, poi, essere nel tempo modificati dai terzi fornitori e risulterebbe poco funzionale chiedere agli editori di tenere traccia anche di queste modifiche successive.
Occorre tenere conto inoltre del fatto che spesso gli editori, che comprendono anche persone fisiche e piccole imprese, sono la parte più "debole" del rapporto. Laddove invece le terze parti sono solitamente grandi società caratterizzate da notevole peso economico, servono normalmente una pluralità di editori e possono essere, rispetto al singolo editore, anche molto numerose.
Si ritiene pertanto che, anche in ragione delle motivazioni sopra indicate, non si possa obbligare l'editore ad inserire sull'home page del proprio sito anche il testo delle informative relative ai cookie installati per il suo tramite dalle terze parti. Ciò determinerebbe peraltro una generale mancanza di chiarezza dell'informativa rilasciata dall'editore, rendendo nel contempo estremamente faticosa per l'utente la lettura del documento e quindi la comprensione delle informazioni in esso contenute, con ciò vanificando anche l'intento di semplificazione previsto dall'art. 122 del Codice.
Analogamente, per quanto concerne l'acquisizione del consenso per i cookie di profilazione, dovendo necessariamente - per le ragioni suesposte tenere distinte le rispettive posizioni di editori e terze parti, si ritiene che gli editori, con i quali gli utenti instaurano un rapporto diretto tramite l'accesso al relativo sito, assumono necessariamente una duplice veste.
Tali soggetti, infatti, da un lato sono titolari del trattamento quanto ai cookie installati direttamente dal proprio sito; dall'altro, non potendo ravvisarsi una contitolarità con le terze parti per i cookie che le stesse installano per il loro tramite, si ritiene corretto considerarli come una sorta di intermediari tecnici tra le stesse e gli utenti."


Mainfatti.it utilizza dei servizi di società terze (per i bottoni social e per la pubblicità) che potrebbero installare attraverso il sito cookie di terze parti.
Le società terze potrebbero quindi impostare ed utilizzare propri cookie e/o tecnologie similari il cui impiego è regolato dalle informative sulla privacy di dette società e non dalla presente informativa essendo Mainfatti.it totalmente estraneo alla gestione di tali strumenti ed al trattamento dei dati da questi derivanti.

Ecco un elenco delle società partner che potrebbero utilizzare i cookie mentre navighi sul Mainfatti.it, con relativo link all'informativa:

• AddtoAny (informativa)
• e-Dintorni (informativa)
• PayClick (informativa)
• LinkWeLove (informativa)
• eADV (informativa)
• PnetAdv [ammadv](informativa)
• Chameleon.ad (informativa)

Come posso controllare l’installazione di Cookie?
Esiste naturalmente la "possibilità per l'utente di manifestare le proprie opzioni in merito all'uso dei cookie da parte del sito anche attraverso le impostazioni del browser" come specifica il Garante della Privacy.
Su questi link delle case produttrici dei maggiori browser presenti sul mercato sono descritti i modi per eliminare, gestire ed impostare i cookie:

Google Chrome
Mozilla Firefox
Apple Safari
Microsoft Windows Explorer

In ogni caso l'utente di qualsivoglia browser potrà trovare sul rispettivo menù di "aiuto" o sulla guida dell'utente, disponibile per ogni software di navigazione, le informazioni necessarie sempre aggiornate.

Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i cookie installati dall'ultima "pulizia", incluso il cookie in cui potrebbe venire eventualmente salvato il consenso all’installazione di cookie da parte di questo sito. E' importante notare che disabilitando tutti i cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso.

Facendo click qui puoi cancellare tutti i cookie installati dal nostro sito

In caso di servizi erogati da terze parti, l’utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento, informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di opt out (se esplicitamente fornito) o contattando direttamente la stessa.

E' a disposizione anche il servizio on line Your Online Choices dove è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti e dei circuiti pubblicitari.

Questa pagina è raggiungibile 'mediante un link inserito nell'informativa breve, come pure attraverso un riferimento su ogni pagina del sito, collocato in calce alla medesima' ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

Avviso per gli utenti europei: la presente informativa privacy è redatta in adempimento degli obblighi previsti dall’Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonché a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di cookie.

La presente "informativa estesa sui cookie" può subire modifiche nel tempo, sia per l'erogazione di nuovi servizi o per l'adozione di nuove tecnologie, sia eventualmente per l'entrata in vigore di nuove normative di settore. Ti invitiamo quindi a consultare periodicamente questa pagina.

Ultimo aggiornamento dell' "informativa estesa sui cookie": 26 aprile 2017.


[• torna al menù •]



Mainfatti, le notizie che fanno testo