le notizie che fanno testo, dal 2010

Hiroshima: Sadako Sasaki e il mistero dell'abitabilità / FOCUS

La mattina del 6 agosto 1945 l'Aeronautica militare USA sganciò la bomba atomica "Little Boy" sulla città giapponese di Hiroshima, seguita tre giorni dopo dal lancio dell'ordigno "Fat Man" su Nagasaki. Oltre ad uccidere, sul colpo, quasi 200mila persone, quasi tutti civili, gli effetti delle due bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki si ripercuotono ancora oggi. In questo Focus ricordiamo Akira Yoshizawa e Sadako Sasaki insieme a Keiji Nakazawa (chi non li conoscesse legga), e sottolineiamo con il prof. Paolo Scampa dell'AIPRI come Hiroshima sia ancora abitabile per "scelta politica". E non per una misteriosa e felice ricostruzione.

[15/09/2015]  E' notizia di oggi che dopo l'alluvione che ha flagellato il nordest del Giappone, oltre a contare i morti e i dispersi (sono per ora 7 le vittime accertate), si contano anche i sacchi riempiti di detriti radioattivi persi un un fiume. I sacchi, come se fossero state macerie normali, erano stati lasciati vicino ad un fiume nei ...
leggi tutto>>

[26/12/2012]  Anche se pochi lo ricordano, nel 2011 in Giappone il governo riconosceva ancora oltre 219mila hibakusha, cioè "persone esposte alla bomba" degli abominevoli bombardamenti atomici americani su Hiroshima e Nagasaki (6 - 9 agosto 1945). In un mondo in cui sembra accettabile vivere con i reattori ...
leggi tutto>>

[14/03/2012]  Akira Yoshizawa, indiscusso maestro di origami giapponese è il protagonista del doodle di Google di oggi. Per origami si intende l'arte di piegare la carta dato che in giapponese "ori" significa "piegare" mentre "kami" è appunto la "carta". Akira Yoshizawa nasce il 14 marzo del 1911 e muore il giorno del suo compleanno 94 anni dopo ...
leggi tutto>>

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Hiroshima: Sadako Sasaki e il mistero dell'abitabilità news
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI