le notizie che fanno testo, dal 2010

Asia Bibi e la persecuzione dei cristiani in Pakistan / dossier

Asia Bibi è chiusa in un carcere in Pakistan in condizioni di salute precarie per un'accusa infondata di "blasfemia". Asia Bibi è cristiana ed è perseguitata per la sua fede. Come Gesù disse nelle "beatitudini" Asia Bibi deve rallegrarsi perché perseguitata a causa del Suo Nome, ma certamente è una vergogna come la pressione internazionale non sia stata in grado, a tutt'oggi, di liberare questa donna innocente (una richiesta per tutte quella di Papa Benedetto-XVI).
In questo Dossier alcuni articoli per ricordare la sua situazione e quella dei cristiani perseguitati in Pakistan. E magari per fare una preghiera per la sua liberazione.

[15/10/2015]  Asia Bibi rischia la vita, e non solo perché nel braccio della morte dal 2010 nonostante Papa Benedetto XVI aveva chiesto che le fosse "restituita la piena libertà". Asia Bibi, cattolica condannata a morte in Pakistan con l'accusa di blasfemia, è stata messa in una cella di isolamento per le minacce che continua a subire in carcere, dove è rinchiusa dal 2009 dopo essere stata picchiata e ...
leggi tutto>>

[04/11/2014]  I cristiani sono sempre più perseguitati in Pakistan, come nel resto del mondo. L'Agenzia Fides rivela infatti che "una coppia di cristiani, il 26enne Shahzad e la 24enne Shama, sono stati arsi vivi da una folla di musulmani, provenienti da cinque villaggi a Sud di Lahore (provincia del Punjab), che li accusavano di aver commesso blasfemia, per aver bruciato delle pagine del Corano". A comunicare tale orrore è stato l'avvocato cristiano Sardar ...
leggi tutto>>

[25/06/2014]  Mentre il mondo si è mobilitato, giustamente, per la scarcerazione di Meriam Yahya Ibrahim, un'altra donna è ancora chiusa in prigione perché accusata di blasfemia nei confronti della religione islamica. Per Asia Bibi non c'è stata infatti la stessa attenzione mediatica e le stesse pressioni internazionali che sono state rivolte a Meriam, forse anche perché la donna cristiana cattolica condannata a morte in Pakistan non ha nessun legame con gli Stati Uniti, al contrario della giovane madre del Sudan. A fine ...
leggi tutto>>

[27/05/2014]  La prima udienza del processo di appello per Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte per blasfemia, era stata fissata per oggi 27 marzo ma non si è mai svolta, e non si sa quando e se verrà nuovamente calendarizzata. A riferilo all'Agenzia Fides i legali impegnati nel collegio difensivo della donna, tra cui l'avvocato ...
leggi tutto>>

[21/01/2013]  "Mi chiedo quante altre persone debbano morire a causa della giustizia. (...) Ricordati che ci sono persone nel mondo che sono perseguitate a causa della loro fede" scrive dalla sua cella senza finestre Asia Noreen Bibi , condannata a morte per blasfemia in Pakistan anche se "Dio sa che è una sentenza ingiusta e che il mio unico delitto - continua la donna madre di 5 figli - in questo mio grande Paese che amo tanto, è di essere cattolica". E se "due uomini giusti sono stati assassinati per aver chiesto ...
leggi tutto>>

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Asia Bibi e la persecuzione dei cristiani in Pakistan news
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI