le notizie che fanno testo, dal 2010

Allerta meteo Roma: forti piogge. Cosa fare in caso di allagamento

E' allerta meteo a Roma, soprattutto nella giornata di lunedì 15 ottobre. Le previsioni meteo a Roma prevedono temporali, anche intensi, e c'è quindi il rischio di allagamenti, soprattutto in cantine e nei piani terra. Ecco cosa fare, ricordandosi che tutti "i cittadini fanno parte del Sistema di Protezione Civile".

Diramato un allerta meteo a Roma, in particolare per la giornata di lunedì 15 ottobre. Le previsioni meteo a Roma indicano infatti "il rischio di un evento meteorologico estremo con piogge e venti di forte intensità che raggiungerà la Capitale dalla tarda mattinata di lunedì 15 ottobre" spiega la Protezione Civile capitolina, mentre il sindaco Gianni Alemanno invita tutti i cittadini ad evitare spostamenti non essenziali, e di prestare particolare attenzione a chi abita nelle zone più a rischio e nei piani terra. Le previsioni meteo a Roma di lunedì 15 ottobre indicano a partire dal primo pomeriggio un cielo molto nuvoloso con piogge sempre più significative, che potranno tramutarsi in temporali anche molto intensi. Ma cosa fare in caso di eventuale allagamento? La Protezione Civile di Roma invita chi abita in una zona a rischio a porre al sicuro l'automobile in aree non raggiungibili dall'allagamento e ad istallare paratie a protezione dei locali situati al piano strada, chiudendo e bloccando le porte di cantine o seminterrati. In caso di allarme allagamento, la Protezione Civile invita chi abita nei piani terra a chiedere inoltre ospitalità ai vicini che abitano nei piani superiori, e a chiudere il rubinetto del gas, dell'acqua e il contatore della corrente elettrica prima di abbandonare la casa. Dopo l'eventuale allagamento, la Protezione Civile avvisa di fare attenzione in particolare alle strade e alle vie che si percorrono, perché il fondo potrebbe essere stato indebolito a causa del ristagno dell'acqua. Inoltre, è bene non utilizzare elettricità ed apparecchiature elettriche prima di una verifica da parte di un tecnico. Naturalmente, in caso di allagamento o per qualsiasi altra emergenza, il primo numero utile da chiamare è il 115 dei Vigili del fuoco. "Così come tutte le strutture comunali e le componenti della macchina dei soccorsi in genere, anche cittadini fanno parte del Sistema di Protezione Civile" spiega infatti il direttore del Dipartimento ambiente e Protezione Civile Tommaso Profeta, sottolineando che "ciascuno deve impegnarsi a fare la propria parte per gestire l'emergenza in modo da limitare l'insorgere di rischi, proteggendo se stessi, gli altri ed i propri beni. Per questo è necessario osservare alcune semplici regole di autoprotezione che nel corso degli eventi contribuiscono in modo determinante alla risoluzione più rapida delle situazioni di crisi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: