le notizie che fanno testo, dal 2010

Meningite, bimba morta anche se vaccinata. Ma ISS non scopre il batterio

L'Istituto Superiore di Sanità riferisce che non è stato possibile identificare il batterio responsabile della morte per meningite della bimba di 3 anni di Capena, che era stata vaccinata contro la malattia.

Il 27 dicembre la notizia che una bambina di 3 anni di Capena è morta il giorno di Natale per una meningite. Tutti i media hanno prontamente evidenziato che la bimba, però, era stata vaccinata contro tale malattia.
Il Corriere.it riferiva che "l'autopsia disposta sul corpicino, ed effettuata al Gemelli (dove era ricoverata la piccola, ndr), ha confermato che ad ucciderla è stata una meningite pneumococcica".
Si attendevano però i risultati degli esami sui campioni biologici per scoprire il ceppo e l'agente patogeno, ovvero se l'infezione è stata batterica o virale.
Oggi l'Istituto Superiore di Sanità conferma che "la morte è compatibile con una gravissima insufficienza multiorganica associata a possibile coinfezione batterica e virale". L'ISS però specifica che "tuttavia non è stato possibile, neanche dopo numerosi e differenti tentativi, identificare il batterio responsabile della sepsi diffusa, che ha contribuito a determinare la morte della bambina" spiegando che "questo risultato riflette la concomitante necessitata somministrazione di antibiotici".

© riproduzione riservata | online: | update: 04/01/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Meningite, bimba morta anche se vaccinata. Ma ISS non scopre il batterio
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI