le notizie che fanno testo, dal 2010

Rifiuti, Ordine medici Napoli: in strada medici sentinella

I medici di Napoli hanno indetto per mercoledì una riunione al Consiglio dell'Ordine per cercare di mettere a punto un piano per affrontare al meglio l'emergenza rifiuti ormai sempre più allarmante.

I medici di Napoli hanno indetto per mercoledì una riunione al Consiglio dell'Ordine della città a cui parteciperanno anche i funzionari della Regione, i dirigenti delle Asle gli epidemiologi, questo per cercare di mettere a punto un piano per affrontare al meglio l'emergenza rifiuti ormai sempre più allarmante.
"Due anni fa l'emergenza rifiuti e la tutela della salute dei cittadini di Napoli fu affrontata bene. Oggi la situazione è invece più complessa", spiega all'Adnkronos Gabriele Peperoni, presidente dell'Ordine dei medici di Napoli.
Secondo Peperoni "manca una struttura organizzata che coordini tutte le forze in campo" e per questo è stata indetta la riunione, anche per cercare di "valutare attraverso una rete di medici appositamente organizzata (cosiddetti medici sentinella) se ci siano patologie emergenti rispetto a quelle che normalmente ci sono in questa stagione".
"Malgrado i cumuli di rifiuti sulle strade la situazione è ancora sotto controllo" rassicura Peperoni che raccomanda però ai suoi concittadini prima di tutto di "lavarsi bene le mani, così da non facilitare la diffusione di eventuali virus" ma soprattutto "di non bruciare i cumuli di spazzatura" avvertendo che "la diossina che si sprigiona" è il vero pericolo per la salute.
"Sicuramente non dobbiamo fare come gli struzzi e nascondere il problema che c'è" specifica sempre Peperoni ai microfoni di CNRmedia, spiegando che "forse il napoletano in questo momento sente più il disagio psicologico che quello fisico".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# diossina# medici# Napoli# rifiuti# virus