le notizie che fanno testo, dal 2010

Piemonte: incinta di due gemelli rifiutata da ospedali. Muore la bimba

Una mamma incinta di due gemelli da Domodossola è dovuta arrivare ad Alessandria per partorire perché gli altri ospedali non erano attrezzati all'emergenza oppure non avevano posti in reparto. Purtroppo, uno dei due gemelli è morto. La denuncia dalla Federazione dei medici pediatri della provincia del Verbano-Cusio-Ossola

Una mamma, incinta di due gemelli, il 5 gennaio si rende conto di essere entrata prematuramente in travaglio e si reca al Dea del San Biagio di Domodossola (Piemonte). Poiché l'ospedale non è in grado di gestire questo tipo di emergenze, i medici hanno chiesto il trasferimento della donna incinta presso l'Ospedale Maggiore di Novara, ma la struttura ha rifiutato il ricovero perché il reparto di neonatologia non aveva posti. Come riporta repubblica.it, Fabrizio Comaita, responsabile del country pediatrico di Domodossola, racconta: "Siamo riusciti a trovare un posto disponibile ad Alessandria, ma l'assenza di un'ambulanza attrezzata ci ha costretti a chiedere l'intervento del 118 di Novara. Si sono perse molte ore. La donna è arrivata ad Alessandria solo sette ore dopo". Fabrizio Comaita, che è anche segretario della Federazione dei medici pediatri (FIMP) della provincia del Verbano-Cusio-Ossola, rivela anche che "la sola medicalizzata era impegnata in un altro trasporto urgente e quindi un altro mezzo è dovuto partito da Verbania per risalire sino a Domodossola e poi correre ad Alessandria: 170 chilometri". Oggi la notizia che uno dei due gemelli è purtroppo morto. La bimba che portava il nome Aurora, infatti, è deceduta mentre il fratello Cristian sembra stare bene.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: