le notizie che fanno testo, dal 2010

Partinico, bimba 10 mesi muore dopo aerosol: ottavo neonato in 2 anni

Nell'ospedale di Partinico, alle porte di Palermo, una bimba di 10 mesi è morta dopo essere stata sottoposta a tre aerosol in poche ore, stando al racconto del padre. La Procura ha aperto una inchiesta, anche perché si tratterebbe dell'ottavo neonato morto al nosocomio nel giro di due anni.

"Si tratta dell'ottavo neonato morto nell'arco di due anni nel nosocomio di Partinico. Un dato che, senza creare allarmismi, esige approfondimenti" afferma Leoluca Orlando, presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori e le cause dei disavanzi sanitari regionali, allertato dopo la morte di Michelle A., di appena 10 mesi. I genitori della piccola avevano portato la figlia al pronto soccorso del paese alle porte di Palermo per dei problemi respiratori. "Mia figlia stava benissimo. L'abbiamo portata lì perché aveva un po' di catarro" spiega distrutto il padre della bambina, Leonardo A., operaio di 21 anni, raccontando come nel giro di poche ore la piccola sia stata sottoposta a tre aerosol, ma senza la supervisione di alcun medico. Solo delle inferiemere, stando al racconto, che eseguivano degli ordini impartiti per telefono. Sarà l'autopsia a stabilire con certezza le cause della morte, ma si ipotizza che a creare lo stato asmatico che ha portato al decesso della bimba sia stato un farmaco al cortisone. La Procura ha ora aperto una inchiesta dopo la denuncia dei due giovani genitori, iscrivendo nel registro degli indagati il pediatra, i due medici e i due infermieri dell'ospedale. Nel frattempo l'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, ha disposto un'ispezione nell'ospedale Partinico per acquisire tutta la documentazione relativa alla morte della bambina, convocando anche la direzione del presidio ospedaliero.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: