le notizie che fanno testo, dal 2010

Tracce maturità 2012: autore? Poesia del Novecento, poco nota

La data della prima prova della maturità 2012 si avvicina. Il 20 giugno iniziano gli esami di Stato 2012, e gli studenti sono a caccia delle tracce possibili. Per l'analisi del testo tra gli autori del '900 in pole position c'è Giovanni Pascoli, e i più sono pronti a scommettere che sarà una poesia. Poco nota, naturalmente.

Meno di 24 ore alla data fatidica della prima prova di questa maturità 2012, domani 20 giugno.
Gli studenti di ogni istituto dovranno affrontare la classica prova di italiano, ma quest'anno qualche indicazione in più, almeno per quanto riguarda l'analisi del testo, arriva direttamente dal capo della Struttura dell'Esame di Stato, Luciano Favini, intervistato nei giorni scorsi da La Stampa.
Favini rivela infatti che, poiché "le norme ci costringono in tal senso" dovrà essere necessariamente "un autore italiano del '900", famoso e riconosciuto collettivamente come tale, anche per non suscitare troppe polemiche.
Dal 2000 in poi sono usciti, per quanto riguarda l'analisi del testo della prima prova: Umberto Saba, Cesare Pavese, Salvatore Quasimodo, Pirandello, Eugenio Montale, Dante Alighieri, Giuseppe Ungaretti, Dante Alighieri, Eugenio Montale, Italo Svevo, Primo Levi e l'anno scorso di nuovo Giuseppe Ungaretti.
Quest'anno i più sono pronti a scommettere su Giovanni Pascoli, anche se tra i nomi del toto temi maturità 2012 in pole position si trovano anche i grandi assenti da diversi anni Gabriele D'Annunzio ed Italo Calvino.
Ma attenzione, avvisa sempre il capo della Struttura dell'Esame di Stato. Se l'autore sarà molto famoso, non così il testo da analizzare, che al contrario sarà "poco noto" (anche se probabilmente non così poco noto come la poesia di Ungaretti dell'anno scorso, "Lucca", sconosciuta ai più).
Infine, Luciano Favini precisa che se anche di norma si cerca di alternare una poesia e una prosa, è molto più semplice trovare un testo abbastanza breve da essere inserito nelle tracce d'esame tra le poesie, senza contare che "è più facile fare la poesia", conclude.
In altre parole, anche se non esiste naturalmente nessuna conferma in merito, se è sicuro che quest'anno uscirà un autore del '900 molto noto, tra cui potrebbe esserci appunto Giovanni Pascoli visto che quest'anno cade il centenario della sua morte, c'è una forte possibilità che sia stata scelta una poesia, ma poco conosciuta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: