le notizie che fanno testo, dal 2010

Maturità: basta un App

Il 22 giugno cominciano gli esami di maturità e molti studenti pensano, oltre all'ammissione che quest'anno sarà più dura, a come fare bella figura. Per aiutarli un App per iPhone disponibile sull'App Store a soli 1,59 euro.

Il 22 giugno comincia la maturità per migliaia di studenti, e in molti cominciano a preoccuparsi. Da quest'anno, infatti, se l'alunno non avrà la sufficienza in ogni materia non verrà ammesso all'esame di Stato finale. E varrà come ogni altra materia anche il voto in condotta. Niente medie, quindi, che salvavano al rush finale molti studenti ma servirà l'ammissione piena. A rischio, si calcola, circa 137mila studenti su 500mila, quindi quasi il 35% del totale. La novità è stata introdotta per volere espresso del Ministro della Pubblica Istruzione Mariastella Gelmini. Nella circolare però si lascia la libertà in sede di consiglio di classe di decidere anche in base al giudizio e all'andamento dell'alunno. Ma mentre molti si preoccupano se verranno ammessi, altri pensano già al fatidico giorno. E non certo più serenamente. Anche i più bravi possono avere qualche lacuna, e allora ecco che nasce "Maturità 2010", un App disponibile sull'App Store al costo di 1,59 euro da utilizzare sull'iPhone. L'App "Maturità 2010" è suddiviso in 4 sezioni: Notizie, Consigli, Appunti e Tracce, tutto inerente alla maturità. Nella sezione Tracce ci saranno gli esami degli anni passati mentre negli Appunti migliaia di dispense tutte da leggere. Nella sezione Notizie, invece, ci saranno informazioni utili sulle regole da seguire per gli esami di Stato, su i commissari esterni e tutto ciò che serve da sapere ufficialmente sulla maturità. Infine, nella sezione Consigli tanti piccoli suggerimenti per impressionare la commisione d'esame. Insomma un piccolo bignami da portare sempre in tasca. Ma attenzione a non tenercelo anche durante le prove d'esame. Portare cellulari, iPhone e varie tecnologie simili è assolutamente vietato. Si rischia, se pizzicati, di essere buttati fuori dall'aula e vedersi annullare l'esame. Il che vorrebbe dire bocciatura sicura. Meglio studiare, basta un App.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: