le notizie che fanno testo, dal 2010

Maturità 2014, Codacons a MIUR: schermare aule scuola contro smartphone

La Polizia Postale ha inviato al sito ScuolaZoo un 'decreto di sequestro preventivo" a causa di una pagina internet che pubblicizzava: "Maturando disperato? Ti aiuta ScuolaZoo con l'account di WeChat". Il Codacons chiede quindi al MIUR di "schermare le aule scolastiche, in modo da impedire l'utilizzo dei cellulari" durante la maturità. Una idea forse da applicare durate l'intero anno scolatico, per evitare un forte inquinamento da elettrosmog.

A ScuolaZoo "in data 17 giugno è stato imposto dalla Polizia Postale, incaricata dal Tribunale di Milano, un 'decreto di sequestro preventivo" per una singola pagina "prontamente modificata secondo le indicazioni ratificate ufficialmente'' come precisano i gestori del sito dopo che alcuni media avevano riportato la notizia che il portale era offline. L'articolo contestato era sotto il titolo "Maturando disperato? Ti aiuta ScuolaZoo con l'account di WeChat", e a quanto pare lasciava intendere che lo studente, nel corso dell'esame di Stato, dopo aver inviato via internet una foto della traccia sarebbe stato aiutato online attraverso WeChat. Sulla vicenda interviene il Codacons, che chiede al MIUR di adottare misure drastiche volte a garantire la regolarità delle prove d’esame. Il presidente Carlo Rienzi spiega: "Abbiamo avuto dimostrazione di come l’evoluzione della tecnologia abbia effetti diretti sugli esami di maturità, con le soluzioni delle prove spesso pubblicate sul web poco dopo la diffusione delle tracce, e facilmente consultabili dagli studenti attraverso i telefoni cellulari - aggiungendo - Per tale motivo il Ministero deve prendere provvedimenti atti a garantire la regolarità delle prove e la parità di condizioni per gli studenti. In tal senso l’unica soluzione possibile è schermare le aule scolastiche, in modo da impedire l’utilizzo dei cellulari e rendere vana qualsiasi pubblicazione sul web delle soluzioni o altri servizi online resi da siti specializzati". L'idea del Codacons è semplice ma sicuramente efficace, e forse dovrebbe essere applicata non solo durante lo svolgimento degli esami di maturità ma durante l'intero anno scolatico, per evitare un forte inquinamento da elettrosmog sia agli studenti che agli insegnanti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: