le notizie che fanno testo, dal 2010

Regno Unito: coppie sposate e figli nati nel matrimonio in minoranza

Mentre il governo di David Cameron accelera sulla legalizzazione del matrimonio gay, l'Ufficio di statistiche del Regno Unito diffonde i dati nazionali sui figli nati fuori dal matrimonio, che nel 2016 supereranno il 50%. In minoranza, nel Paese, anche le coppie sposate.

Mentre il Cdm da il via libera al decreto in materia di filiazione, l'Ufficio di statistiche del Regno Unito diffonde i dati nazionali sui figli nati fuori dal matrimonio, in continuo aumento. Nel 1938, il primo anno di cui vennero registrati i dati, i figli nati al di fuori delle coppie sposate era appena il 4% mentre nel 2012 nel Regno Unito si è toccato ben il 47,5%, tanto che le previsioni statistiche avvertono che già nel 2016 potrebbe superare il 50%. Commentando tali dati, il deputato Tory Tim Loughton avverte: "E' ovvio che qualcosa non sta funzionando nella nostra società, il governo deve fare di più per appoggiare il matrimonio. - aggiungendo - Ricordiamo che è la colonna portante di una società sana". Sempre Loughton sottolinea come ormai "i britannici hanno perso il senso della famiglia e non è una sorpresa che i minorenni in questo Paese siano i più problematici d'Europa". Per il momento, però, il governo guidato da David Cameron sembra avere ben altro a cui pensare. Lunedì, in terza lettura alla Camera dei Lord, verrà nuovamente discussa la proposta di legge che potrebbe accelerare la legalizzazione del matrimonio gay anche in Gran Bretagna, dopo Francia e Stati Uniti. E questo, mentre nel Regno Unito le statistiche confermano l'impressionamente calo dei matrimoni, visto che in base all'ultimo censimento di due anni fa le coppie sposate sono per la prima volta in minoranza nel Paese.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: