le notizie che fanno testo, dal 2010

Matrimoni in Italia sempre meno: crescono però nozze con solo rito civile

Nonostante i continui richiami sulla famiglia, soprattutto da parte della Chiesta, in Italia ci sono sempre meno matrimoni. Negli ultimi 5 anni si sono celebrate circa 53mila nozze in meno. Calano anche i matrimoni con rito religioso, mentre la quota delle nozze con solo rito civile sul totale delle celebrazioni sale al 42,5% nel 2013 dal 36,8% del 2008.

Nonostante i continui richiami sulla famiglia, soprattutto da parte della Chiesta, in Italia il matrimonio non è un passo ormai così facile fare, a causa della crisi economi ma anche per quella dei valori. Stando all'ultimo rapporto diffuso dall'Istat, infatti, nel 2013 per la prima volta il numero dei matrimoni scende sotto quota duecentomila. Sono stati infatti celebrati in Italia 194.057 matrimoni (13.081 in meno rispetto al 2012). Si accentua quindi la tendenza alla diminuzione in atto dal 2008, tanto che negli negli ultimi 5 anni si sono celebrate circa 53mila nozze in meno. A diminuire sono soprattutto le prime nozze tra sposi di cittadinanza italiana, con 145.571 celebrazioni nel 2013 e oltre 40mila nozze in meno negli ultimi cinque anni. Calano però anche i matrimoni in cui almeno uno dei due sposi è di cittadinanza straniera, pari al 13,4% delle nozze celebrate nel 2013. Diminuiscono però anche i matrimoni successivi al primo, che scendendo da 34.137 del 2008 a 30.691 del 2013. Preoccupante anche il calo dei matrimoni contratti con rito religioso. Nel 2013 sono state celebrate con rito religioso 111.545 nozze, oltre 44mila in meno negli ultimi 5 anni (-29%). Anche i matrimoni celebrati con il solo rito civile sono scesi a 82.512 (-9% rispetto al 2008), ma la loro quota sul totale delle celebrazioni raggiunge nel 2013 il 42,5%, dal 36,8% del 2008. Sia al Nord (55%) che al Centro (51%) i matrimoni con rito civile superano quelli religiosi. Inoltre, l'aumento dei matrimoni celebrati con rito civile riguarda sempre più anche i primi matrimoni di coppie italiane, passati dal 20% del 2008 al 27,3% del 2013. Aumentano invece i matrimoni in regime di separazione dei beni (oltre due su tre).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# crisi# famiglia# Istat# Italia 1# Italia# matrimonio