le notizie che fanno testo, dal 2010

Malta dice SI al divorzio. Era l'unica in Europa a proibirlo ancora

Anche a Malta a breve si potrà divorziare. Con un referendum, promosso da soli due deputati i maltesi si sono detti al 54 per cento favorevoli affinché il Parlamento faccia al più presto una legge sul divorzio.

Anche a Malta a breve si potrà divorziare. Con un referendum, promosso da soli due deputati, uno della maggioranza, Joffre Orlando Policicino, Nazionalista, e l'altro dell'opposizione, Evaristo Bartolo, dei laburisti, i maltesi si sono detti al 54% favorevoli affinché il Parlamento faccia al più presto una legge sul divorzio. Malta, Paese profondamente cattolico, era rimasta l'unica in Europa a proibire la fine dei matrimoni. Prima del voto la Chiesa sembra che abbia fatto pesanti pressioni verso i suoi fedeli affinché vincesse il NO, tanto che prima dello scrutinio finale in una nota ha chiesto scusa ai maltesi per le "intromissioni" nella campagna elettorale. Per il laburista Evaristo Bartolo "da oggi le cose a Malta cambieranno", mentre non troppo soddisfatto del risultato è il primo ministro maltese, Lawrence Gonzi, che però si piega alla "volontà popolare" e promette che al più presto il Parlamento elaborerà una legge per l'introduzione del divorzio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Chiesa# divorzio# Europa# finale# Paese# Parlamento# referendum