le notizie che fanno testo, dal 2010

Divorzio breve: voto bipartisan, ok alla Camera

La Camera approva a larghissima maggioranza le nuove norma sul divorzio breve, che prevedono per lo scioglimento del matrimonio un tempo di 12 mesi massimo in caso di contenzioso e di 6 mesi per le separazioni consensuali.

Via libera all Camera alle nuove norme che mirano ad introdurre in Italia il divorzio breve, che rischia però di diventare brevissimo visto che per arrivare allo scioglimento del matrimonio basteranno 12 mesi in caso di contenzioso e 6 mesi per le separazioni consensuali. I voti a favore del provvedimento sul divorzio breve sono stati 381, 30 i contrari, 14 gli astenuti. Il testo ora passa al Senato. Quasi ogni parte politica rivendica la vittoria che riduce i tempi per il divorzio. Il MoVimento 5 Stelle afferma che è stato grazie al loro intervento in Commissione che i 12 mesi si sono ridotti a 6 se c'è separazione consensuale. Soddisfazione anche da Forza Italia e PD, con il forzista Luca D'Alessandro e la democratica Alessandra Moretti che in conferenza stampa definiscono la norma che introduce il divorzio breve "molto equilibrata", e per questo auspicano che il testo non venga stravolto in Senato. A giudizio di Donatella Ferranti, presidente della commissione Giustizia della Camera, afferma che il divorzio breve "non sminuisce affatto il valore del matrimonio né obbliga a tempi accelerati, perchè anche con la nuova legge saranno pur sempre gli ex coniugi a decidere quando chiedere il divorzio dopo la separazione. - assicurando - Quanto ai figli, il nostro ordinamento li tutela ampiamente a prescindere dal contesto familiare".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: