le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Fedeli: discriminazione gravissima identificare maternità con assenteismo

"Avere identificato la maternità con una forma di assenteismo è una discriminazione gravissima che purtroppo continua a colpire molte donne lavoratrici, donne che, come la protagonista di questa interrogazione, subiscono demansionamenti e richieste di trasferimenti", comunica in una nota la parlamentare dem Valeria Fedeli.

"Avere identificato la maternità con una forma di assenteismo è una discriminazione gravissima che purtroppo continua a colpire molte donne lavoratrici donne che, - riferisce in un comunicato Valeria Fedeli, senatrice del PD -, come la protagonista di questa interrogazione, subiscono demansionamenti e richieste di trasferimenti: è assurdo che in Italia ci siano ancora imprese incapaci di concepire la maternità come un valore e una risorsa e non come un problema."
"Nell'interrogazione è chiaramente riportata una vicenda in cui la lavoratrice si è vista giustificare il demansionamento con il suo presunto assenteismo legato alla maternità, si tratta di una negazione di diritti, previsti dalle leggi e dai contratti, molto grave, che conferma quanto sia ancora presente, in parte delle imprese, una cultura discriminatoria nei confronti delle donne" denuncia ancora la vicepresidente del Senato.
"Questa azienda ha ignorato quanto sia importante rispettare le regole e innovare i propri modelli di gestione delle risorse umane valorizzando le differenze tra donne e uomini: chi - afferma infine l'esponente PD -, nelle imprese, non valorizza l'inclusione delle donne, danneggia il clima aziendale e quindi anche la produttività e la qualità del lavoro in tutti i loro aspetti, e ovviamente questo è un danno per l'intera collettività, un danno etico, sociale ed economico."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: