le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso marò: l'India avrebbe "dirottato" la rotta della Enrica Lexie

Emergono nuovi dettagli sul caso dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Le carte depositate ad Amburgo alla cancelleria del Tribunale internazionale del diritto del mare (Itlos) rivelano nuovi particolari , in particolare che l'India avrebbe "dirottato" la rotta della Enrica Lexie, su cui erano a bordo i due marò.

Emergono nuovi dettagli sul caso dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Dopo la notizia che la pallottola estratta dal cervello di uno dei due pescatori del Kerala non corrisponde alle munizioni in dotazione ai militari della NATO, e quindi ai due marò, le carte depositate ad Amburgo alla cancelleria del Tribunale internazionale del diritto del mare (Itlos) rivelano nuovi particolari che potrebbero scagionare Latorre e Girone dall'accusa di aver sparato ed ucciso due pescatori indiani il 15 febbraio 2012. E' sempre Quotidiano.net a far notare che l'India avrebbe "dirottato" la rotta della Enrica Lexie, su cui erano a bordo i due marò. In sostanza, sulla base delle rotte la Lexie ed il peschereccio "sarebbero passati a 920 metri di distanza l'uno dall'altra e non a circa 50 come sostiene la 'Scena del crimine' depositata nell'allegato numero 48". Se ciò venisse confermato, tutta la dinamica dell'incidente cambierebbe perché "i proiettili sparati dalla Lexie avrebbero colpito il peschereccio da sinistra e non da destra, la fiancata sulla quale sono stati trovati i fori di entrata". Al mistero si aggiunge inoltre quello che ha portato il peschereccio ad essere dapprima fatto colare a picco per poi essere salvato in extremis ed in seguito smontato, tanto che ormai sull'imbarcazione non esistono più tracce di polvere da sparo. A tutto questo si aggiunge il fatto che in una email "l'armatore del peschereccio S. Antony sul quale persero la vita due pescatori ha sempre raccontato che gli spari li colpirono alle 21:30" anche se ufficialmente l'assalto sventato alla Enrica Lexie risale alle 16:30 del 15 febbraio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: