le notizie che fanno testo, dal 2010

Mirabella Imbaccari: si scambiano quasi 2 kg di marijuana vicino al cimitero

"I Carabinieri della Stazione di Mirabella Imbaccari (Catania) hanno arrestato in flagranza un 43enne, una 43enne, ed una 23enne, tutti del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti", spiegano in una nota i militi.

"I Carabinieri della Stazione di Mirabella Imbaccari (Catania) hanno arrestato in flagranza un 43enne, una 43enne, ed una 23enne, tutti del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. - informa in un comunicato l'Arma - Nella tarda mattinata di ieri, una pattuglia, durante un servizio di controllo della circolazione stradale sulla SP 216, ha notato, ad una notevole distanza, una Fiat Punto imboccare una strada sterrata che fiancheggia il cimitero comunale."
"I militari insospettiti in quanto riconosciuta l'autovettura, in uso alla 23enne già segnalata alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti, hanno seguito il mezzo. Nella circostanza la conducente che non si era accorta della presenza dei Carabinieri ha proseguito tranquillamente. Quando la Fiat Punto si è fermata i militari si sono appostati, in modo da non essere notati, ed hanno osservato la 23enne, che dopo qualche giro in uno spiazzo, era stata raggiunta dal 43enne" prosegue la Benemerita.
"I Carabinieri hanno continuato ad osservare e seguire i movimenti dei predetti notando che l'uomo recuperato uno zaino, nascosto nella vegetazione tra i cespugli, lo ha consegnato alla ragazza, posizionandolo nell'auto sotto il sedile anteriore lato passeggiero, cercando poi di allontanarsi" proseguono i militi.
"A questo punto gli operanti sono intervenuti bloccando l'uomo con la 43enne e la ragazza a bordo della Fiat Punto rinvenendo lo zaino - viene rivelato infine dai Carabinieri -, con 18 involucri, di forma sferica, contenenti complessivamente 1,935 kg di marijuana, che è stata sequestrata. Gli arrestati sono stati rispettivamente l'uomo associato nel carcere di Caltagirone, mentre le due donne associate nel carcere di Piazza Lanza, come disposto e dell'Autorità Giudiziaria calatina."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: