le notizie che fanno testo, dal 2010

Golfo del Messico: un'altra piattaforma petrolifera esplode

Dopo l'esplosione della piattaforma petrolifera della BP che ha causato il disastro ambientale americano più importante di sempre, disperdendo una marea nera di petrolio, oggi un'altra piattaforma petrolifera è esplosa.

Dopo l'esplosione della piattaforma petrolifera della BP che ha causato il disastro ambientale americano più importante di sempre, disperdendo una marea nera di petrolio, oggi alle ore 9.30 sulla costa della Louisiana e le 14.30 in Italia un'altra piattaforma petrolifera è esplosa.
Questa volta la proprietà è della Mariner Energy ma lo scenario è sempre lo stesso, il Golfo del Messico. Sembra che la piattaforma sia ancora in fiamme ma per fortuna i tredici dipendenti si sono salvati gettandosi in acqua, dove stanno attendendo i soccorsi.
Ancora nessuna notizia se per l'ennesima volta ci saranno fughe di petrolio, o di gas. Quello che pare certo, comunque, è che l'idea di scavare in mare per estrarre il petrolio non si sta rivelando una idea illuminata. E pensare che c'è chi vorrebbe costruirne una a pochi chilometri dalle coste della Sicilia.

© riproduzione riservata | online: | update: 02/09/2010

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Golfo del Messico: un'altra piattaforma petrolifera esplode
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI