le notizie che fanno testo, dal 2010

Ustica: i due 14enni nel portabagagli in cerca di una bolla d'aria

I due ragazzi di 14 anni sono morti affogati dentro l'auto che è caduta in mare nel porto di Ustica. Forse all'origine della tragedia una bravata. Il sommozzatore: "Erano nel portabagagli, forse in cerca di una bolla d'aria".

Cominciano ad arrivare le prime informazioni da Ustica sulla tragedia dei due 14enni morti dentro un'automobile caduta in mare , nel porto dell'isola siciliana. I due ragazzini, uno di origine tunisine, erano a bordo di una Panda, forse presa di nascosto per una bravata. In queste ore è stato infatti ascoltato il proprietario della vettura, un pensionato dell'isola. La dinamica dell'incidente non è ancora del tutto chiara, anche se la posizione della Panda in mare farebbe pensare che sia caduta in acqua in retromarcia. Troppo presto anche per comprendere se la Panda fosse in movimento, o se la caduta in acqua non sia stata causata dal non aver azionato il freno a mano. Quello che purtroppo è certo, invece, è che i due giovanissimi sono morti affogati, visto che il medico ha accertato che i polmoni erano pieni d'acqua. Tra i primi a cercare di tirare fuori i ragazzi dall'auto i sommozzatori della società "Diving Barracuda" di Ustica, tra cui l'istruttore subacqueo Fabrizio Catalano, 27 anni, che rivela come i 14enni "erano nel portabagagli posizionato verso l'alto rispetto al fondale, forse in cerca di una bolla d'aria". "Ho visto l'auto sottosopra con il cofano verso il basso e il portabagagli verso l'alto - continua il subacqueo - il lato del passeggero a ridosso della banchina". Distrutti i genitori dei due ragazzi, sorretti dall'intera comunità di Ustica. Sembra che i due giovanissimi siano usciti da casa intorno alle 22:00. Mezz'ora dopo circa, la terribile tragedia. La procura di Palermo ha aperto un'indagine anche se non verrà disposta l'autopsia. I funerali dei due ragazzi di 14 anni potrebbero svolgersi già domani.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# acqua# auto# funerali# genitori# incidente# mare# Palermo# Ustica