le notizie che fanno testo, dal 2010

Tre naufraghi salvi dopo 50 giorni grazie ad un gabbiano

Tre ragazzi di 14 e 15 anni sono stati rintracciati, a bordo della loro piccola barchetta, dopo ben 50 giorni in balia delle onde dell'Oceano Pacifico nella acque della Nuova Zelanda. Hanno mangiato un gabbiano e bevuto acqua piovana.

Tre ragazzi di 14 e 15 anni sono stati rintracciati, a bordo della loro piccola barchetta, dopo ben 50 giorni da quando i loro genitori ne denunciarono la scomparsa, tanto che i familiari degli adolescenti avevano anche celebrato il loro funerale.
E invece, come per "miracolo", un peschereccio ha avvistato l'imbarcazione in mezzo all'Oceano Pacifico e li ha tratti in salvo. I tre erano salpati il 5 ottobre scorso da uno atolli corallini di Atafu probabilmente diretti verso un'altra isola dell'arcipelago di Tokelau, territorio della Nuova Zelanda ma da allora di loro non si ebbero più notizie, nonostante l'Oceano fu sorvolato anche da elicotteri nella speranza di rintracciarli.
Parenti e amici avevano ormai perso tutte le speranze di poterli riabbracciare e invece, a distanza di 50 giorni, il peschereccio neozelandese San Nikunau li ha avvistati a nordest delle isole Figi e li ha tratti in salvo.
Il nostromo Tai Fredricsen racconta ai media del Paese di averli trovati "disidratati" ma "in buone condizioni fisiche e di spirito" anche se "gravemente scottati dal sole".
Il nostromo spiega però che i tre ragazzi alla fine "hanno avuto bisogno di semplice pronto soccorso, cioè della crema per alleviare le bruciature" anche se ancora non si capacita di come abbiano fatto a sopravvivere senza cibo e soprattutto acqua per così tanti giorni.
Pare che i tre siano riusciti a mangiare una volta un gabbiano, crudo, fortunatamente catturato e per dissetarsi avrebbero bevuto prima il latte delle poche noci di cocco che trasportavano e poi, probabilmente, acqua piovana. La cosa strana è che "non risulta abbia piovuto in quei giorni sulla zona" conclude Tai Fredricsen.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: