le notizie che fanno testo, dal 2010

Squalo Sharm El Sheik: uccisa tedesca, panico tra i turisti

Uno squalo a Sharm El Sheik ha ucciso una turista tedesca dopo avergli staccato un braccio e una gamba. Nei giorni scorsi era stato catturato un esemplare dalla pinna bianca del reef, ma non era lo squalo giusto.

Una donna settantenne è morta a Sharm El Sheik, in Egitto, dopo essere stata attaccata da uno squalo, forse lo stesso che ha terrorizzato la località turistica la scorsa settimana.
La vittima è una donna tedesca che stava facendo il bagno davanti all'hotel dove alloggiava. Lo squalo gli ha staccato il braccio destro e una gamba, facendola morire dissanguata.
Nei giorni scorsi la stazione balneare del Mar Rosso era stata chiusa alla balneazione perché martedì scorso uno squalo bianco di circa due metri e mezzo aveva attaccato due donne ucraine e il giorno dopo una coppia di russi, ora ricoverati in gravi condizioni all'ospedale del Cairo.
Immediatamente è scattata la caccia allo squalo tanto che già giovedì l'allarme era rientrato perché era stato catturato e ucciso un esemplare dalla pinna bianca del reef, che le autorità avevano additato come il responsabile degli attacchi.
Ma questo squalo è stata solo un'ennesima vittima, visto che il vero colpevole (se così si può chiamare) sarebbe lo squalo filmato sia da un istruttore di sub durante l'aggressione alla coppia di russi sia in un secondo momento da una coppia di turisti. Ad identificarlo una vistosa ferita sulla pinna caudale.
Forse una parte della sua aggressività potrebbe essere causata dalla ferita visto che gli squali di norma non cacciano né prede così grandi come un essere umano né tantomeno in acque poche profonde.
Gli ambientalisti, però, sottolineano che questo anomalo comportamento potrebbe essere causato in primo luogo dal fatto che gli squali, così come molte altre specie di animali a Sharm El Sheik, hanno perso il loro habitat naturale in quelle zone.
In secondo luogo, un motivo potrebbe risiedere nel fatto che troppo spesso i turisti hanno un atteggiamento poco prudente in acqua, come per esempio quando attirano i pesci (e quindi anche gli squali) con del cibo, nonostante ciò sia assolutamente vietato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# acqua# animali# caccia# cibo# donne# Egitto# turisti