le notizie che fanno testo, dal 2010

Ad Amburgo si processano i pirati. Dopo 400 anni

A volte ritornano. Questa volta ad Amburgo inizia un processo "storico" visto che nella città era almeno 400 anni che non si processavano dei pirati. Sono dieci somali che avevano attaccato, fallendo, una nave container tedesca.

Questa volta i pirati non sono né quelli di un trailer di Walt Disney, che ci ha abituato agli scanzonati Pirati dei Caraibi, né quelli di un doodle di Google, che poco tempo fa celebrava l'anniversario della nascita di Robert Louis Stevenson il padre dello stereotipo del "pirata" come ce lo immaginiamo oggi (almeno nella fantasia). Questa volta i pirati sono veri e per la prima volta ad Amburgo (città che in pieno boom della pirateria, tra il 1400 e il 1600, ne ha giustiziati parecchi), dopo centinaia di anni (almeno 400), si celebra un processo contro questi criminali del mare.
In questo caso i pirati sono somali e rischiano 15 anni di carcere per aver assaltato lo scorso aprile una nave cargo tedesca. I pirati somali in questione sono 10 (uno di questi è minorenne) ed erano stati protagonisti dell'arrembaggio della nave container a diverse centinaia di miglia dalle coste somale. E' almeno dal 1990 che la pirateria a largo delle coste della Somalia è un rischio temutissimo dalle navi commerciali e si sposta con l'andare del tempo in acque sempre più profonde.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# carcere# doodle# Google# mare# pirati# Somalia# Walt Disney