le notizie che fanno testo, dal 2010

Manovra: aumento pedaggi e fatture telematiche

Aumenti per i pedaggi e per le autostrade, fatture telematiche e nuovi obblighi per gli atti sulla casa. Sono solo alcune delle misure previste nella manovra correttiva. Ecco in cosa consistono.

Aumenti per i pedaggi e per le autostrade, fatture telematiche e nuovi obblighi per gli atti sulla casa. Sono solo alcune delle misure previste nella manovra correttiva, già in vigore perché adottata con decreto legge anche se ora sta seguendo l'iter parlamentare.
Per quanto riguarda gli aumenti, i cittadini dovranno pagare 1 euro in più al casello, se si possiede un'auto o una moto. Per i mezzi pesanti, invece, l'aumento forfettario è di ben 2 euro. Ma a questo aumento si dovrà sommare la tariffa di pedaggio su tutte le autostrade in concessione, che anch'essa subirà un ritocco al rialzo.
Per i possessori invece di partita Iva arriva un'ulteriore obbligo. Ogni fattura di importo uguale o superiore ai 3.000 euro dovrà essere comunicata all'Agenzia delle Entrate con invio telematico.
Entra poi in vigore una ritenuta del 10% a titolo di acconto dell'imposta sul reddito per tutti quei pagamenti effettuati con bonifico fatti per servirsi di oneri deducibili o per i quali spetta una detrazione dell'imposta.
Per quanto riguarda invece la casa, ogni atto tra vivi dovrà contenere "l'identificazione catastale, il riferimento alle planimetrie depositate in Catasto, la dichiarazione degli intestatari sulla conformità di dati catastali e planimetrie allo stato di fatto". Senza di queste, l'atto risulterà nullo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: