le notizie che fanno testo, dal 2010

Confcommercio: no aumento IVA, ma ok ridefinire Statuto dei Lavoratori

Il governo pare abbia rispolverato l'idea di aumentare l'IVA per raggiungere l'obiettivo del pareggio di bilancio entro il 2013. Ma la Confcommercio si dice assolutamente contraria.

Il governo deve anticipare il pareggio di bilancio al 2013, e questo comporterà tagli più netti e inevitabili aumenti, come quello dell'IVA. Sembra infatti che l'esecutivo abbia rispolverato l'idea non solo della patrimoniale (cioè una tassa calcolata sul patrimonio del contribuente) ma anche dell'innalzamento dell'IVA. Oggi governo e parti sociali si rincontreranno, dopo essersi seduti allo stesso tavolo il 4 agosto scorso, ma a pronunciarsi assolutamente contrario "all'ipotesi di un aumento dell'IVA" è la Confcommercio, che in una nota spiega che ciò avrebbe solamente "un effetto depressivo sui consumi oltre a generare tensioni inflazionistiche". Secondo il direttore generale di Confcommercio, Francesco Rivolta, è invece giusto "andare oltre lo Statuto dei Lavoratori", spiegando che "vanno ridefinite nuove regole tra le parti, che colgano l'evoluzione del lavoro e delle imprese in un quadro di condivisione indispensabile".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: