le notizie che fanno testo, dal 2010

CGIA Mestre, manovra: stangata per Regioni ed Enti locali da 15 mld

"Non ci sono solo gli effetti della manovra correttiva votata nei giorni scorsi a preoccupare i Governatori, i Presidenti delle Province ed i Sindaci", ma anche quella dell'anno precedente, spiega Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA di Mestre.

"Purtroppo non ci sono solo gli effetti della manovra correttiva votata nei giorni scorsi a preoccupare i Governatori, i Presidenti delle Province ed i Sindaci - dichiara Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA di Mestre - Ai 6,4 mld di euro di tagli previsti dal Dl 98-2011, vanno aggiunti gli 8,5 mld introdotti dalla manovra correttiva approvata l'anno scorso. Nel 2014, quando gli effetti delle 2 manovre andranno a regime, la stangata in capo a Regioni ed Enti locali sarà di quasi 15 miliardi di euro". In una nota, infatti, la CGIA di Mestre "ha sommato i tagli alle Regioni ed agli Enti locali previsti dalla manovra correttiva del 2010 e da quella appena approvata la settimana scorsa" evidenziando che "a regime, nel 2014, scuola, trasporti, salvaguardia del territorio e sociale subiranno i tagli maggiori". "Mentre le casse dello Stato beneficeranno di una riduzione di spesa pari a quasi un punto di Pil – prosegue Bortolussi – è molto probabile che per far fronte a questi mancati trasferimenti le Regioni, le Province ed i Comuni aumenteranno le tasse locali per far quadrare i loro magri bilanci. Un'operazione già iniziata in questi ultimi mesi, visto che in molte città sono rincarate le tariffe dell'acqua, dei rifiuti, dei trasporti, le spese per le mense scolastiche o le rette delle case di riposo". Sul sito (http://is.gd/DAyUSW), la CGIA stila nel dettaglio quali saranno i capitoli di spesa maggiormente penalizzati dai tagli previsti dalle due manovre per ogni livello di Amministrazione pubblica, e i dati non appaiono affatto rassicranti per i cittadini, che rischiano anno dopo anno di pagare sempre più tasse ma di vedersi progressivamente ridurre i servizi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: