le notizie che fanno testo, dal 2010

Studenti in corteo in tutta Italia: lancio uova e fumogeni contro MIUR

In tutta Italia gli studenti sono scesi in piazza per protestare contro i tagli alla scuola. In molte città i cortei studenteschi si sono uniti a quelli dei lavoratori della Fiom. A Torino, un gruppo di studenti con il volto coperto ha lanciato delle uova e dei fumogeni contro la sede del MIUR.

"La generazione che non si arrende" come si definiscono in uno striscione, ha protestato contro la sede del MIUR di Torino, lanciando anche uova e qualche lacrimogeno, stando alle prime agenzie. In molte citta italiane hanno infatti oggi sfilato cortei studenteschi per protestare contro i tagli alla scuola, tanto che a Roma, davanti all'ingresso della Città Universitaria a Piazzale Aldo Moro, è stato esposto uno striscione con la scritta: "Scuola e Università fuori dal mercato. La vostra meritocrazia è austerità e precariato". Un po' di tensione si è registrata anche a Bologna, dove un gruppo dei collettivi studenteschi è riuscito ad entrare presso il cortile esterno di una sede di Unicredit, e a Palermo, dove il traffico è andato in tilt in molte zone della città visto che la manifestazione studentesca si è unita, materialmente e simbolicamente, con quella della Fiom. Anche a Torino il corteo della Fiom e quello studentesco ha protestato uno affianco all'altro, con un gruppo di studenti che si è poi staccato arrivando fin sotto la sede del MIUR. La sede del MIUR di Torino, a quel punto, è stato oggetto di un lancio di uova e pare di qualche fumogeno, da parte di ragazzi con il volto coperto da sciarpe. Il secondo blitz dimostrativo degli studenti torinesi è stato invece alla Mole Antonelliana, dove è stato appeso uno striscione con la scritta "Scegliamo l'Europa delle lotte. Strike again". A Genova, invece, ci sono stati dei momenti di tensione tra gli studenti e i lavoratori edili, con i primi che hanno lanciato slogan di protesta contro i secondi poiché questi chiedono al Comune l'avvio di grandi opere.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: