le notizie che fanno testo, dal 2010

Studenti a Roma: è guerriglia urbana tra i lacrimogeni

La protesta pacifica degli studenti è stata rovinata dai soliti "black bloc" che hanno cominciato a trasformare la protesta in una guerriglia urbana con il lancio di petardi e fuochi d'artificio. La polizia risponde con cariche e lacrimogeni.

Gli studenti si accalcano a centinaia davanti al Senato della Repubblica e le frange più avanzate (che forse studenti non sono) lanciano bombe carta (in realtà sembra dei petardi) e vernice. La Polizia risponde con il lancio di lacrimogeni e con lo sbarramento delle porte del Senato. Al centro di Roma scoppia la guerriglia urbana anche in Corso Rinascimento dove la Polizia, in tenuta anti sommossa, ha caricato i manifestanti.
La protesta degli studenti a Roma, assolutamente pacifica, si sta trasformando in guerriglia sembra per la presenza dei "black bloc" che nella solita tenuta (completamente coperti ed irriconoscibili con caschi e sciarpe) sembra stiano rovinando la manifestazione con il loro comportamento aggressivo.
Gli studenti a Roma sono partiti da Piazzale Aldo Moro, sono oltre centomila e hanno sfilato per il centro con lo striscione "Voi andate alla deriva. Noi solchiamo il mare".

© riproduzione riservata | online: | update: 14/12/2010

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
Aldo Moro mare Roma Senato
social foto
Studenti a Roma: è guerriglia urbana tra i lacrimogeni
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI