le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma guerriglia urbana come a Genova. Black bloc e 40 feriti

Scene che ricordano il triste G8 di Genova con guerriglia urbana, auto incendiate, lacrimogeni, lanci di pietre, sassi e bottiglie. Manifestanti pacifici terrorizzati dai black bloc che, come sempre, in questi momenti storici, a volte ritornano.

Scene di guerriglia che ricordano il G8 di Genova (19 luglio - 22 luglio 2001). Migliaia di ragazzi pacifici con slogan e cartelli colorati, migliaia di uomini e di donne che manifestano per urlare la propria libertà di idee e il proprio dissenso dalle scelte del governo. Studenti, ricercatori, disoccupati, terremotati, disperati, defraudati, poveri, ragazzi e ragazze che, in centomila, come si apprende, hanno portato striscioni come "Noi non siamo sfiduciati" che danno un po' di speranza al Paese, loro che oggi sono "gli ultimi".
Ma ecco che, come sempre, in tutte quese manifestazioni di popolo, quando i governi sono in crisi e cresce la tensione sociale, spuntano i "black bloc" che incominciano la guerriglia urbana.
Roma è infatti nella morsa di gruppi di fascinorosi il cui obbiettivo è sicuramente far passare la manifestazione pacifica e non violenta dei "movimenti" in una sfilata di violenza e di terrore.
Come vandali stanno bruciando auto e cassonetti in via del Corso, Piazza del Popolo, una parte del Lungo Tevere e sono protagonisti di scontri con la polizia e la Guardia di Finanza a cui hanno assaltato i blindati. Da una parte bottiglie, pietre, fumogeni, dall'altra manganellate, lacrimogeni e cariche. I black bloc proprio come a Genova sembra abbiano un disegno preciso e una strategia di guerriglia urbana che non è ovviamente propria di "manifestanti normali" che di solito le prendono da tutti. Si segnalano 40 feriti tra i manifestati e le forze di polizia. La guerriglia è in corso mentre su Roma (sono circa le cinque meno dieci mentre scriviamo, ndr) sta scendendo la sera. Tra mezz'ora Silvio Berlusconi salirà al colle per vedere Napolitano e molto probabilmente, da quanto si legge sui social network, vero ponte dei manifestanti pacifici, le proteste civili si sposteranno lì.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: