le notizie che fanno testo, dal 2010

Tremestieri: pensionato ospita fidanzata cugino ma diventa un'aguzzina

Arrestata un donna di 57 anni.

"I Carabinieri della Stazione di Tremestieri hanno tratto in arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, rapina ed estorsione una 57enne messinese, in esecuzione di ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Messina, su conforme richiesta della Procura della Repubblica di Messina, che ha coordinato le indagini avviate dagli uomini dell'Arma su denuncia di un pensionato 66enne" viene reos noto.
"Il protagonista della vicenda ha ospitato per alcuni mesi presso la sua abitazione un cugino e la compagna di quest'ultimo, che si è rivelata la sua aguzzina. - si spiega - Dopo un primo periodo di pacifica convivenza, l'uomo è stato vittima di continui maltrattamenti ed aggressioni da parte della donna nonché richieste di denaro, tanto da essere costretto a consegnarle piccole somme prelevate dal proprio libretto postale ed un telefono cellulare, dietro minacce di ritorsioni fisiche".
"La donna non si è fermata a questo ed ha addirittura costretto il pensionato a dormire per terra, dopo aver occupato il suo letto con il compagno, e lo ha colpito alla testa con un bastone per fargli capire di essere diventata 'la padrona di casa'. - viene specificato - La violenza inaudita ha costretto il malcapitato a trovare rifugio da una cugina fino al momento in cui ha deciso di denunciare l'accaduto".

© riproduzione riservata | online: | update: 26/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Tremestieri: pensionato ospita fidanzata cugino ma diventa un'aguzzina
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI