le notizie che fanno testo, dal 2010

Maltempo: Russia e USA uniti dalla neve. Disagi aeroporti

Come nella East coast americana la neve blocca aeroporti e ferrovie anche in alcune zone della Russia i trasporti vengono letteralmente "congelati". Moltissimi i disagi che si ripercuotono anche in Italia, almeno su chi aveva intenzione di partire.

Il maltempo, che ha fatto capolino anche in diverse regioni italiani il giorno della vigilia e del Natale, non sembra voler dar tregua sia nell'East coast americana sia a Mosca, Russia.
Sia Negli Stati Uniti che nella Federazione Russa, infatti, la neve e il freddo sta bloccando migliaia di cittadini, letteralmente. I disagi maggiori avvengono negli scali aeroportuali, dove centinaia di passeggeri attendono, spesso inutilmente, un raggio di sole.
All'aeroporto internazionale Domodedovo a Mosca, per esempio, si registrano ancora forti ritardi dopo il blocco dei voli stabilito ieri. Anche nell'altro aeroporto internazionale, Cheremetievo, circa una trentina di voli sono stati cancellati. Nonostante Mosca dovrebbe essere abituata alla neve, nelle ultime 24 ore ci sono già stati circa 1.300 feriti causati dal freddo che ha ghiacciato le strade rendendole impraticabili.
Anche negli USA il traffico aereo è praticamente paralizzato, così come le ferrovie. A causa delle forti nevicate e del vento gelido, in Virginia, nel Maryland, nel Massachusetts e nel Maine è stato proclamato lo stato d'emergenza.
Naturalmente questi disagi si ripercuotono anche negli scali aerei interazionali di tutto il mondo, compresi quelli italiani. All'aeroporto di Fiumicino, per esempio, sembra che siano stati cancellati 8 voli, 4 in arrivo e 4 in partenza per New York, Newark e Philadelphia delle compagnie Us-Airways, Delta e Alitalia. Inoltre sono stati cancellati 4 collegamenti per Mosca della compagnia Aeroflot, 2 in partenza e 2 in arrivo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: