le notizie che fanno testo, dal 2010

Catanzaro: crolla muro officina, un morto. Abusivismo oltre a maltempo

A Catanzaro un nubifragio si è abbattuto sulla città, facendo esondare il torrente Castace e causando il crollo di un muro di una officina, il cui proprietario è morto. Ma oltre al maltempo, il problema sarebbe anche l'abusivismo.

A Catanzaro a piovuto per quasi tutta la giornata di lunedì, anche se il vero "nubifragio" si è abbattuto intorno all 16, tanto che anche il torrente Castace è esondato, le cui acque hanno invaso le zone limitrofe, in primis quelle del quartiere Cave e S.Janni, che sorgono proprio vicino alle sponde del fiume. Un rischio, questo, annunciato, visto che i primi di ottobre sembra che il consigliere del Movimento Civico "Per Catanzaro" Luigi Levato avesse chiesto un "incontro urgente tra Comune e Provincia per discutere le questioni legate alla possibilità di tracimazione del fiume Castace", poiché il torrente è "invaso da rifiuti solidi urbani, da erbacce, da fusti di alberi e materiale ingombrante di ogni genere", come riportava il giornale catanzaroinforma.it (http://is.gd/FzInlN). La pioggia e l'esondazione del torrente hanno "invaso" diverse villette, e tra le 16 e le 17 di lunedì i vigili del fuoco hanno effettuato una cinquantina di interventi, per aiutare gli occupanti delle case a mettersi al sicuro come per mettere in salvo un automobilista rimasto bloccato nella sua vettura quasi completamente sommersa dall'acqua. Nel capoluogo calabrese, purtroppo, un uomo di 56 anni, Natalino Z., è rimasto invece travolto nella sua officina meccanica a causa del crollo di un muro di contenimento, che ha "sfondato" il tetto del capannone. L'uomo è rimasto ucciso, mentre le altre due persone che erano all'interno dell'officina sono riuscite a salvarsi, di cui una è rimasta lievemente ferita. Una casa adiacente al capannone adibito come officina è stata inoltre sgomberata, e la famiglia è ora ospitata da dei parenti. Non è chiaro se tale intervento sia solo per motivi precauzionali o se l'abitazione ha riportato dei danni strutturali a causa del crollo del muro dell'officina. "Fatti come quelli di oggi - spiega il sindaco di Catanzaro Michele Traversa - sono ormai frequenti in città e dimostrano come il nostro sia un territorio molto fragile, devastato dall'abusivismo. E' necessario reperire le risorse per risanare quanto possibile". Il prefetto Antonio Reppucci sottolinea infatti che nella zona colpita dall'incidente "è evidente che l'equilibrio idrogeologico è piuttosto precario e c'è anche un problema di abusivismo" (repubblica.it - http://is.gd/Wbv3ux).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: