le notizie che fanno testo, dal 2010

Settimana delle Malattie Digestive: 8mila gastroenterologi in campo

Sempre più italiani, insieme alle malattie cardiovascolari, sono colpiti da patologie all'apparato digerente. Per questo le iniziative di prevenzione si moltiplicano e, in un certo senso, si uniscono, nella prima Settimana delle Malattie Digestive. Migliaia di gastroenterologi e centinaia di visite gratuite.

Ogni giorno gli italiani assumono una pillola. Questa verità statistica, che ci fa un popolo di "impasticcati" e di schiavi potenziali degli "effetti collaterali" dei farmaci, era stata data qualche mese fa dall'Osmed (Osservatorio Nazionale sull'impiego dei medicinali) e dall'ISS (Istituto Superiore di Sanità) che rivelavano un numero preoccupante: su 1000 abitanti 954 prendono un farmaco al giorno ("Italiani impasticcati: 945 su 1000 prende un farmaco al giorno" http://is.gd/TgaW97). Queste pillole servono in gran parte per curare (o tenere "sotto controllo") problemi "occidentali" e ormai assolutamente "italici" (visto anche l'abbandono progressivo della dieta - e della vita - mediterranea) legati all'apparato cardiovascolare o gastrointestinale. I due apparati, ovviamente molto legati tra loro (pensiamo al ruolo del sale http://is.gd/XenyKG) sono anche i più "monitorati" grazie alle associazioni di medici specialisti che sovente organizzano una serie di "giornate" o addirittura di "settimane" per informare, ed eventualmente "visitare" i pazienti (già statisticamente, magari, in cura per altre patologie). La SIGE, la società italiana di Gastroenterologia ha promosso la "prima Settimana delle Malattie Digestive" un progetto in collaborazione con altre Società Scientifiche di gastroenterologia come SIED, AIGO. La settimana dedicata al "secondo cervello" (23-27 maggio 2011) vanta la collaborazione di 8mila medici gastroenterologi su tutto il territorio nazionale "che hanno attinenza prescrittiva con farmaci gastroenterologici" e che sono "sono il collegamento tra il paziente che necessita di una vistita gastroenterologica e il centro che la offre durante la settimana delle malattie digestive" come segnala SIGE, che sottolinea che "i Centri di gastroenterologia che aderiscono al progetto, 56 su tutto il territorio, offriranno un massimo di 40 visite gastroenterologiche GRATUITE durante la settimana".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: