le notizie che fanno testo, dal 2010

Nuova lettera a firma "Falange armata": Totò Riina chiudi "maledetta bocca"

Una lettera firmata "Falange armata", la sigla che fra il 1992 e il 1993 rivendicava gli attentati ai centralini delle agenzie di stampa, è arrivata nel carcere milanese di Opera, indirizzata al capo mafia Totò Riina.

Una lettera firmata "Falange armata", la sigla che fra il 1992 e il 1993 rivendicava gli attentati ai centralini delle agenzie di stampa, è arrivata nel carcere milanese di Opera, indirizzata al capo mafia Totò Riina. Nella lettera, si "inviterebbe" Totò Riina a chiudere "quella maledetta bocca", riferendosi al fatto che in questi mesi il boss di Corleone ha parlato molto nel corso delle sue ore d'aria, minacciando il pm Nino Di Matteo, tanto da essere intercettato per decine di ore. "Ricorda che i tuoi familiari sono liberi" si leggerebbe ancora nella lettera, al vaglio delle procure di Palermo e Caltanissetta, con i mittenti che assicurano Totò Riina che "del resto" ci pensano loro. Ovviamente, la missiva firmata "Falange armata" è stata intercettata in carcere, e non è mai arrivata nelle mani del boss. Come si legge su Wikipedia, la sigla "Falange armata" sarebbe rincoducibile ad una "formazione eversiva di destra sospettata di legami con i servizi segreti deviati".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: