le notizie che fanno testo, dal 2010

Mafia: ennesimo colpo al Clan Nardo, in manette reggente e 2 affiliati

"Nella notte del 11 giugno 2015, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Augusta hanno tratto in arresto, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 6 giugno 2015 dal GIP del Tribunale di Catania su richiesta di quella Procura Distrettuale Antimafia tre pregiudicati per reati associativi di tipo mafioso", annunciano in un comunicato i militi.

Ennesimo colpo alla mafia. "Nella notte del 11 giugno 2015 - mettono al corrente in una nota dall'Arma -, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Augusta hanno tratto in arresto, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 6 giugno 2015 dal GIP del Tribunale di Catania su richiesta di quella Procura Distrettuale Antimafia tre pregiudicati per reati associativi di tipo mafioso. L' indagine, avviata a marzo 2014 e condotta, con costanza e dedizione dai militari e, peraltro, senza ausili tecnici ma solo con sopralluoghi, testimonianze ed interrogatori sotto la direzione della DDA di Catania, riscontrando circostanze e fatti narrati anche dal reggente della cellula di Augusta del Clan Nardo, ha consentito di appurare che i 3, unitamente ad altri deferiti per gli stessi reati, in circa 20 anni di attività criminale, in concorso fra loro, con più azioni esecutive e con minaccia derivante dalla loro appartenenza a vario titolo al Clan Nardo di Lentini (SR), si erano fatti consegnare denaro da molti commercianti ed imprenditori di Augusta, in cambio della protezione del Clan. E proprio loro, che nei carabinieri hanno visto una risorsa e non un nemico, hanno contribuito al buon esito delle indagine conclusa con l'arresto, tra gli altri, del reggente dell'intero Clan. I due, liberi fino alla scorsa notte, sono stati associati alla casa di reclusione di Siracusa, mentre il terzo, già arrestato e detenuto per reati di tipo mafioso presso la casa di reclusione di Catania, risponderà anche di questa nuova e pesantissima accusa."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: