le notizie che fanno testo, dal 2010

Renzi chiede voto fiducia su Italicum. E' la volta buona che cade governo?

Mattro Renzi, presidente del Consiglio e segretario del PD, chiede il voto di fiducia sull'Italicum "come ratifica di quello che abbiamo fatto per questi 15 mesi e come mandato per i prossimi". La minoranza del PD si dice infatti contraria alla legge elettorale senza modifiche. Le opposizioni già si domandano quindi se sarà questa "la volta buona" che cade il governo.

Mattro Renzi, presidente del Consiglio e segretario del PD, chiede il voto di fiducia sull'Italicum, ma non solo. Nel corso della direzione del PD, Renzi infatti chiede espressamente "un voto sulla legge elettorale come ratifica di quello che abbiamo fatto per questi 15 mesi e come mandato per i prossimi". Per Renzi, infatti, "bloccare la legge elettorale adesso sarebbe un colpo alla credibilità riconquistata dall'Italia". La minoranza del PD, infatti, continua a dirsi contraria ad alcuni aspetti della legge elettorale blindati dal patto del Nazareno sottoscritto da Renzi con Silvio Berlusconi, prima che il leader di Forza Italia cambiasse idea (a seguito dell'elezione di Mattarella) chiedendo modifiche all'Italicum. Ma Renzi non è intenzionato a cambiare l'Italicum affermando che tale legge è "il modello della democrazia decidente". Qualcuno forse parlerebbe invece di una "democrazia deficiente", nel senso che deficita di alcuni di quegli obiettivi per cui la legge elettorale è stata ripensata. Prima della richiesta del voto di fiducia, Pippo Civati aveva proposto che in direzione intervenisse uno solo in rappresentanza delle varie anime della minoranza del PD, suggerendo anche di non farsi "contare da chi ha già deciso". "Serve una legge elettorale chiara, che non porti a un 'partitone della nazione' ma a una democrazia dell’alternanza, che veda grandi proposte politiche confrontarsi", spiega sempre Civati lasciando intendere che non avrebbe votato la legge elettorale in Parlamento senza modifiche. Alfredo D'Attorre, a margine della direzione PD sull'Italicum, commenta: "Il voto di fiducia sulla legge elettorale è qualcosa di inconcepibile dal punto di vista politico e delle regole". L'Italicum dovrebbe approdare alla Camera il 27 aprile come calendarizzato. Renzi in realtà, anche senza il voto della minoranza del PD, ha i numeri per far passare la legge elettorale. Il voto, invece, a questo punto diventa strettamente politico, perché se parte del PD sfiduciasse Renzi cadrebbe anche il governo. Con le opposizioni che già si domandano: sarà questa #lavoltabuona?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: