le notizie che fanno testo, dal 2010

Italicum: posta la fiducia. Renzi: se vuole, Camera mi mandi a casa

Matteo Renzi pone il voto di fiducia sulla legge elettorale. Il premier su Twitter: "La Camera ha il diritto di mandarmi a casa se vuole: la fiducia serve a questo". Protesta delle opposizioni, con tanto di lancio di crisantemi da parte di Sel.

"La Camera ha il diritto di mandarmi a casa se vuole: la fiducia serve a questo. Finchè sto qui, provo a cambiare l'Italia" afferma su Twitter Matteo Renzi. Il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, annuncia infatti alla Camera che sarà posto il voto di fiducia sulla legge elettorale. Decisione che arriva dopo che l'Italicum ha superato l'ostacolo del voto segreto sulle pregiudiziali di costituzionalità presentate lunedì 27 aprile dalle opposizioni. All'ora di pranzo, Renzi ha convocato un Consiglio dei Ministri, che hanno dato il via libera alla questione di fiducia sulla legge elettorale. All'annuncio del voto di fiducia, nell'Aula si è alzato un boato in segno di protesta, con tanto di lancio di crisantemi gialli volati dai banchi dei deputati di Sinistra ecologia e libertà. Nonostante le rimostranze delle opposizioni, il presidente della Camera, Laura Boldrini, ha ammesso l'uso del voto di fiducia sulla legge elettorale, ricordando che anche in passato si è proceduto a volte in tal senso.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: