le notizie che fanno testo, dal 2010

Italicum: depositati ricorsi e referendum contro legge elettorale

Dopo aver presentato alla Corte di Cassazione due quesiti per l'effettuazione di altrettanti referendum abrogativi della legge elettorale il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale ha depositato oggi in contemporanea in una quindicina di Corti d'Appello una serie di ricorsi contro l'Italicum.

Dopo aver presentato alla Corte di Cassazione due quesiti per l'effettuazione di altrettanti referendum abrogativi della legge elettorale recentemente approvata dalla attuale maggioranza parlamentare, il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale ha depositato oggi in contemporanea in una quindicina di Corti d'Appello una serie di ricorsi contro l'Italicum. Al centro del contendere sempre il fatto che la nuova legge elettorale voluta e sostenuta dal governo Renzi non rispetterebbe la sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato incostituzionale il cosiddetto "Porcellum". Il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale denuncia infatti che l'Italicum ripropone "gli inaccettabili effetti distorsivi ipermaggioritari che porterebbero nuovamente alla composizione di un Parlamento non rispondente alla volontà espressa dagli elettori e dalle elettrici" tradendo così "il principio della rappresentanza, fondamento di qualunque sistema democratico". In particolare, viene contestato il meccanismo del premio previsto nella nuova legge elettorale che "assegna di fatto la maggioranza assoluta alla lista (cioè al partito) che ottiene il 40% dei voti" ma anche quello del ballottaggio che "amplifica gli effetti negativi del 'premio', assegnandolo alla lista che, pur non avendo ottenuto nemmeno il 40%, vince il secondo turno indipendentemente dal numero dei votanti". Il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale osserva infatti che con l'Italicum, che dovrà entrare in vigore dal luglio 2016, "si potrebbe così assegnare un potere assolutamente sproporzionato a un partito che avesse ottenuto meno del 25% (per esempio) dei consensi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: