le notizie che fanno testo, dal 2010

Generazione Erasmus: Renzi metta in Italicum il diritto di voto all'estero

Anche se Matteo Renzi rivendica di far parte della cosiddetta "generazione Erasmus", gli studenti italiani in scambio all'estero per programmi di studio e di lavoro "non hanno ancora il diritto di votare dal Paese dove si trovano". Al via la #GenerazioneSenzaVoto Day, con l'Erasmus Student Network Italia che assicura: "Manteniamo alta l'attenzione sui lavori che andranno a definire l'Italicum".

Anche se Matteo Renzi rivendica, spesso, di far parte della cosiddetta "generazione Erasmus", gli studenti italiani in scambio all’estero per programmi di studio e di lavoro lamentano ancora il fatto che, a due anni dalle elezioni politiche del 2013, "non hanno ancora il diritto di votare dal Paese dove si trovano, essendo invece costretti a ritornare in Italia con conseguente dispendio di tempo e denaro" come viene sottolineato da ESN Italia (Erasmus Student Network Italia). Dal mese di settembre l'associazione sta raccogliendo le 50.000 firme necessarie a presentare la proposta di iniziativa di legge popolare in Parlamento affinché sia concesso anche a questi studenti un diritto di voto "comodo" mentre oggi, 17 gennaio, è stato organizzato il #GenerazioneSenzaVoto Day in 28 città italiane. Il Presidente di ESN Italia Carlo Bitetto assicura: "Manteniamo alta l’attenzione sui lavori che andranno a definire l'Italicum. Ci sono tutte le carte in regola perché in questa legge elettorale sia finalmente affermato il diritto per cui stiamo lottando da due anni. I senatori Del Barba, Cociancich e Marcucci hanno infatti già presentato a riguardo un emendamento avente proprio ad oggetto la possibilità di esercitare il diritto di voto dall’estero.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: