le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Di Giorgi: legge di stabilità 2015 fermerà la fuga di cervelli

Rosa Maria Di Giorgi, componente del gruppo di lavoro che si occupa di Scuola Università e Ricerca per il PD e membro della Commissione istruzione del Senato, afferma che la legge di stabilità 2015 fermerà finalmente "la fuga di cervelli all'estero" poiché "ben 6000 giovani ricercatori potrebbero essere assunti con stipendi finalmente adeguati, grazie ai 300 milioni di euro stanziati".

Entusiasta il PD dopo che il suo premier-segretario Matteo Renzi ha presentato la legge di stabilità 2015. Rosa Maria Di Giorgi, componente del gruppo di lavoro che si occupa di Scuola Università e Ricerca per il PD e membro della Commissione istruzione del Senato, in una nota afferma: "Ben 6000 giovani ricercatori potrebbero essere assunti con stipendi finalmente adeguati, grazie ai 300 milioni di euro stanziati nella legge di stabilità dal governo Renzi. - aggiungendo - E' questa la prospettiva concreta che si apre ora per il mondo della ricerca scientifica pubblica, che potrebbe ricevere la più grande immissione di competenze e professionalità mai registrata prima". Per la Di Giorgi, quindi, la legge di stabilità 2014 rappresenta "una svolta storica, fortemente sostenuta dal Pd e realizzata grazie anche alla volontà del ministro dell'Economia Padoan. - concludendo - Dopo anni di tagli continui, specialmente ad opera dei governi di Forza Italia e Lega Nord, ora c'è la possibilità di rilanciare un comparto che è strategico per il nostro paese. L'auspicio è che si proceda subito all'indizione dei concorsi e alle relative assunzioni di personale, fermando finalmente la fuga di cervelli all'estero e restituendo all'Italia i frutti del loro preziosissimo lavoro".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: