le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge di stabilità: nel 2014 italiani pagheranno 1,1 miliardi di tasse in più

Anche se Enrico Letta aveva assicurato che la legge di stabilità varata dal suo governo per la prima volta avrebbe ridotto il peso fiscale, la Cgia di mestre calcola invece che "nel 2014 gli italiani pagheranno 1,1 miliardi di euro di tasse in più".

La legge di stabilità "per la prima volta riduce le tasse" aveva assicurato Enrico Letta, che rischiano però di diventare le ultime parole famose del premier italiano. La Cgia di Mestre ha infatti scoperto che con la legge di stabilità "nel 2014 gli italiani pagheranno 1,1 miliardi di euro di tasse in più". La Cgia ha infatti calcolato che "nel 2014 gli italiani saranno chiamati a versare allo Stato complessivamente 6,227 miliardi di euro di nuove imposte. Per contro, 'godranno' di una riduzione delle tasse e dei contributi da versare all'Erario per un importo pari a 5,119 miliardi di euro. Pertanto, la differenza tra i 6,227 miliardi di nuove imposte e i 5,119 miliardi di minori tasse dà come risultato 1,108 miliardi di euro". Il risultato, però, potrebbe essere "sottostimato" avverte il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi, spiegando: "Corriamo il pericolo che il saldo sia più pesante. Secondo i tecnici del Governo, la Trise, vale a dire il nuovo tributo sui servizi, dovrebbe farci risparmiare un miliardo di euro rispetto a quanto pagavamo di Tares e di Imu. Un vantaggio economico che, purtroppo, rischia di essere eroso dall'azione dei Sindaci. I Comuni, infatti, avranno un'ampia discrezionalità nell'applicazione della Trise ed è molto probabile che ne inaspriranno il prelievo per lenire le difficoltà economiche in cui versano, con evidenti ripercussioni negative per i bilanci delle famiglie e delle imprese".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: