le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge di stabilità 2014 pensioni: blocco oltre 3mila, prelievo fino 15% pensioni d'oro

La legge di stabilità 2014 non ha varato nessuna contro riforma sulle pensioni, ma prevede il blocco della indicizzazione per gli importi superiori ai 3mila euro, mentre sarà al 90%, 75% e 50% a seconda degli scaglioni. Inoltre, la legge di stabilità 2014 prevede un prelievo di solidarietà dal 5% al 15% sulle cosiddette pensioni d'oro.

Varata la legge di stabilità 2014, anche se al suo interno non è stata approvata nessuna contro riforma della legge Fornero sulle pensioni. Nella manovra da 11,6 miliardi inserita nella legge di stabilità 2014, viene confermato però il blocco dell'indicizzazione per la parte di pensione che supera le sei volte il minimo, equivalente a 3mila euro lordi. Nella legge di stabilità 2014, invece, le pensioni fino a 3 volte il minimo non verranno toccate. Discorso diverso per le pensioni comprese tra tre e quattro volte il minimo, che avranno una indicizzazione al 90%, mentre questa sarà al 75% per lo scaglione tra quattro e cinque volte il minimo e al 50% per gli assegni previdenziali superiori a cinque volte il minimo. Come riporta il Sole 24 Ore, inoltre, la legge di stabilità 2014 prevede un prelievo di solidarietà (forzato) sulle cosiddette pensioni d'oro, che servirà per coprire parte del finanziamento per gli esodati. La legge di stabilità 2014, infatti, stabilisce un prelievo, per i prossimi tre anni (quindi fino al 2016), del 5% della parte di pensione tra i 100mila e i 150mila euro lordi l'anno, del 10% per la parte eccedente i 150mila euro, del 15% per la parte eccedente i 200mila euro.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: