le notizie che fanno testo, dal 2010

Capezzone: legge di stabilità 2015 rischia di far aumentare tasse locali

Daniele Capezzone di Forza Italia, Presidente della Commissione Finanze della Camera, ammette che "nella impostazione della legge di stabilità proposta dal governo Renzi c'è una inversione di tendenza positiva" ma solleva il rischio che nel 2015 aumenteranno le tasse locali, in particolare sulla casa.

Al contrario di Renato Brunetta che boccia su tutta la linea la finanziaria 2015, il forzista Daniele Capezzone, Presidente della Commissione Finanze della Camera, ammette che "nella impostazione della legge di stabilità proposta dal governo Renzi c'è una inversione di tendenza positiva, così come positive sono le scelte di confronto a testa alta con l'UE, la dimensione stessa della manovra, e le scelte su Irap e detassazione delle nuove assunzioni - aggiungendo - questi punti oggetto da tempo di nostre proposte, in qualche modo ora raccolte dall'esecutivo". Il deputato di Forza Italia, però, sottolinea: "E' come se Renzi si fosse fermato a metà strada: ancora troppo poco per dare uno choc positivo alla domanda interna, ma già abbastanza per aprire un conflitto con l'UE ma anche per destare qualche dubbio sui mercati. - chiarendo - Insomma, detta senza demagogia: ho paura che non ripartano i consumi ma lo spread". Capezzone quindi ripropone la strada indicata dall'esponente azzurro già da tempo, e cioè "andando nella direzione di un vero e proprio choc fiscale, con 40 miliardi (veri) di tasse in meno, accompagnati da tagli di spesa ancora più consistenti, e da un chiaro sforamento del vincolo del 3%". Daniele Capezzone avverte inoltre che con questa legge di stabilità 2015 aumenteranno ancora, il prossimo anno, le tasse locali e in particolare sulla casa, mentre rimane dubbioso sul "meccanismo che sarà alla fine effettivamente scelto per il Tfr, che potrebbe creare serissimi problemi alle imprese medio-piccole". Infine, Capezzone pone "la questione delle mega-clausole di salvaguardia per i prossimi anni, tutte bombe fiscali destinate a esplodere ai danni dei cittadini".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: