le notizie che fanno testo, dal 2010

Lavoro: in Italia 84% lo cerca tramite "conoscenze". No fiducia in centri impiego

Poca fiducia nei centri dell'impiego in Italia, a cui si rivolgono solo il 25,6% delle persone che cercano un lavoro. Nel Bel Paese, infatti, l'84,4% pensa ancora che il metodo migliore per essere assunto è affidarsi alle "conoscenze".

I centri dell'impiego in Italia non funzionano. Almeno, è questo quello che pensa la maggioranza dei cittadini visto che stando ad un recente sondaggio dell'Eurostat nel 2016 in Italia l'84,4% di chi cercava lavoro si è rivolto a parenti, amici e sindacati mentre solo il 25,6% ha scelto di un centro pubblico per l'impiego, dato oltretutto dato in calo rispetto al 28,2% del 2015.

La percentuale in Italia di cerca lavoro tramite "conoscenze" è di gran lunga superiore alla media UE (70,7%), senza contare che per esempio in Germania solo il 40,4% pensa che amici e parenti possono aiutare a risolvere il problema disoccupazione. In UE, invece, ben il 46,2% ha fiducia di trovare un lavoro quando si rivolge ad un centro dell'impiego (percentuale che raggiunge il 75,6% se si prende in considerazione la Germania).

Gli italiani, inoltre, hanno scarsa fiducia anche nelle agenzie private, a cui si rivolge appena il 15,2% dei disoccupati. Mentre poi in Germania solo il 21,6% si presenta direttamente da un datore di lavoro per chiedere di essere assunto, in Italia invece tale prassi è impiegata da ben il 69% di coloro che cercano impiego, percentuale ancora una volta superiore alla media UE che si ferma al 60,6%.

© riproduzione riservata | online: | update: 08/05/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Lavoro: in Italia 84% lo cerca tramite "conoscenze". No fiducia in centri impiego
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI