le notizie che fanno testo, dal 2010

Taricco (PD): no a formaggi con latte in polvere, lede diritti consumatori

"La qualità del sistema lattiero caseario italiano e la trasparenza delle informazioni per i consumatori vanno difesi fino alla fine. Va ribadita la necessità di una valutazione approfondita per trovare soluzioni che collimino con le esigenze qualitative di prodotti e produttori e le normative europee", così in una nota Taricco dal Partito Democratico.

"Mi associo con decisione alla posizione del Ministro Maurizio Martina. La qualità del sistema lattiero caseario italiano e la trasparenza delle informazioni per i consumatori vanno difesi fino alla fine. Va ribadita la necessità di una valutazione approfondita per trovare soluzioni che collimino con le esigenze qualitative di prodotti e produttori e le normative europee. Va perseguito il confronto con organizzazioni agricole, filiera e gli altri Ministeri interessati, per evitare penalizzazioni alle nostre produzioni. Centrale poi la necessità che i consumatori siano informati, per scegliere con cognizione. Una modifica della legge non interesserebbe i Dop, formaggi a Denominazione di Origine Protetta, ma renderebbe legale la produzione di formaggio con latte in polvere, cosa che aprirebbe la strada a prodotti di qualità inferiore rispetto agli standard del nostro Made in Italy, con un'inaccettabile mancanza di trasparenza verso i consumatori. Si ripropone la necessità di una corretta informazione dovuta ai cittadini nel nostro paese e in tutta l'Unione Europea, soprattutto sui prodotti alimentari" commenta in un comunicato il deputato PD Mino Taricco che ha sostenuto il sit-in di Coldiretti davanti Montecitorio contro la direttiva UE che impone all'Italia la produzione di formaggi con altte in polvere.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: